• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Greg House….is back….

Domani e per un po’ di domeniche episodi ‘densi’ con un finale decisamente tragico: torna il dottor Gregory House (Hugh Laurie), con la sua squadra ormai allargata, da domani in prima serata su Canale 5.

E’ l’epilogo della quarta stagione di Dr.House M.D. della fortunata serie già in onda a pagamento su Joy di Mediaset Premium: poi, praticamente in contemporanea con gli States, si andrà avanti con il quinto ciclo, per cominciare dieci puntate sempre su Canale 5 totalmente inedite.

Difficile continuare a stupire dopo circa quattro anni, una pioggia di premi, un centinaio di puntate. Eppure, la vena creativa dell’ideatore David Shore sembra tutt’altro che prosciugata e il dottore più anticonformista e istrionico del pianeta appare più in forma che mai, il che significa più burbero, più sarcastico, più politicamente scorretto.

Tornati sotto la sua ala i collaboratori di sempre, Allison Cameron, Robert Chase e Eric Foreman, House ha ‘assoldato’ Lawrence Kutner, Chris Taub e Remy Hadley o Thirteen (13 come il numero che portava al collo durante la selezione del personale).

Nuova linfa per la serie della quale fanno parte stabilmente James Wilson, il più caro amico di House, e Lisa Cuddy, il suo capo al Princeton Plainsboro Teaching Hospital del New Jersey dove House imperversa ma dove stupisce per la sua autentica genialità.

La sua gamba ammalata, a causa di un infarto che gli ha causato la perdita di una percentuale del muscolo del quadricipite e una necrosi dei tessuti nervosi, non farà progressi; né migliorerà la sua dipendenza dal potente analgesico su base oppiacea, il Vicodin, che assume per alleviare il dolore; il bastone continuerà a essere il suo compagno visto il tratto misogino e solitario che lo caratterizza.

Eppure, sembra che in queste ultime quattro puntate della quarta serie, il grande diagnosta senza camice, in scarpe da jogging, la barba incolta e i vestiti stropicciati ma trendy, mostrerà il suo lato …. no basta questo è tropp spoiler

🙂

Annunci

Hugh Laurie dopo 3 anni cambia veste…

Diretto da David Ayer con Keanu Reeves

 

Una guerra tra poliziotti buoni e cattivi e’ il tema de ‘La notte non aspetta’ che avra’ nel cast Hugh Laurie. Il film, tratto da una storia di James Ellroy, e’ un thriller urbano diretto da David Ayer e interpretato da Keanu Reeves e Forest Whitaker. Uscira’ in Italia il 27 giugno, distribuito da Twentieth Century Fox. ‘Ho sempre amato James Ellroy -dice Laurie, che interpretera’ un poliziotto- Era un’opportunita’ magnifica poter lavorare con questo cast favoloso’.

Tolti 6 organi per asportare tumore

Mi sa un po’ di pratica egizia…

Un chirurgo di Miami ha asportato un tumore dall’addome di una donna, di 63 anni, dopo avere rimosso dal suo corpo sei organi. Il cancro era situato in una posizione considerata irraggiungibile e per questo sono stati rimossi pancreas, milza, fegato, stomaco e due tratti d’intestino e congelati e quindi rimessi a posto dopo l’asportazione del tumore che era si era avviluppato attorno alla aorta della paziente. L’operazione, la prima del suo genere, è durata 15 ore.

Ci è voluta tanta pazienza e buona volontà… sembra una sceneggiatura del buon vecchio Chicago Hope (ve lo ricordate?) misto a Grey’s Anatomy e Dr. House…. eppure in America può succedere…   🙂

Dott. House “cavia” universitaria

Già un gruppo di filosofi italiani aveva deciso (e poi l’ha fatto) di pubblicare un libro sul fenomeno “Dott. House” nella società italiana: La filosofia del Dr. House. Etica, logica ed epistemologia di un eroe televisivo.

Premetto che House è uno dei miei telefilm preferiti… ma davvero credevo in uno scherzo allucinatorio quando oggi ho cliccato sul sito della mia università (studio Scienze della Comunicazione presso il Suor Orsola Benincasa di Napoli) e ho trovato tra le news questo avviso:

AAF – Il caso Dr. House. Tra cambiamenti organizzativi e rappresentazioni mediatiche: analisi del pianeta salute

Laboratorio – AAF da 3 CFU per 25 studenti
(II, III anno e fuori corso)

Misantropo, cinico, politicamente scorretto, eppure geniale nella modalità dei suoi approcci terapeutici, Gregory House è il protagonista del discusso medical-drama Dr.House M.D.

Come possiamo spiegare il grande successo di un medico che sovverte le ‘regole’ della comunicazione? In che modo il sapere medico viene rappresentato, e in parte trasformato, nello spazio pubblico mediatizzato della televisione? E quali le “emergenze” di comunicazione che rileviamo, ad oggi, nel pianeta salute?

Per rispondere a questi interrogativi i partecipanti approfondiranno tematiche relative alla comunicazione pubblica della salute, ai ‘communication e media studies’, e sperimenteranno strumenti metodologici di analisi qualitativa della fiction, per “leggere” il prodotto audiovisivo e rilevare come la rappresentazione mediale ‘racconti’ la complessità del pianeta salute.

Gli studenti interessati possono rivolgersi allo sportello studenti (II piano sig. Di Nola) dal 29 febbraio ed entro e non oltre il 28 marzo 2008 muniti di stampa del piano di studi.

Tale laboratorio potrà essere inserito al posto di un’altra attività formativa sempre da 3 CFU (TAF / F).

Incredibile, il mio  mitico House diventa (anche in Italia) una “cavia” universitaria.. però che idea…peccato che io abbia già collezionato i CFU per AAF e non lo seguirò…

La fine di un MITO

No… non ci volevo credere…. ma era lì davanti ai miei occhi e non potevo non guardala….. All’inizio sembrava normale, era la persona che ho sempre visto… ma poi è accaduto l’irreparabile, si è voltato e per un attimo l’ha mostrata a tutti…

laurie.jpg

Oddio, sì è vero….. Dr. House…. Hugh Laurie….. è calvo…..

La mano ancora mi trema solo al pensiero di ciò che ho visto. La folta capigliatura un po’ spettinata alla “dottore bello e dannato” è in realtà un topo morto attaccato col sicozell..

Che delusione… Dr. House è un comune mortale…..