• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Diario di un pendolare 50 – andata

image

Viaggiare il giorno dopo la grande bufera (politico-mediatica) é una sensazione particolare. In aliscafo c’e’ un silenzio strano, interrotto dalle pagine dei quotidiani che vengono avidamente letti e riletti. E si bisbiglia. Tanto. le reazioni dell’isola sono strane, miste, da interpretare. Ma hanno un tratto in comune: sono silenziose. La giornata oggi si preannuncia “di attese” e “variabile” non sapendo a che ora rientrerò. E mentrefa caldo, fa freddo. C’é il sole e si rannuvola.
La giornata é iniziata. Andiamo.

Annunci

Giornate che segnano. Ricordi che formano.

Vivere di passioni. Vivere la propria passione. Oltre ogni cosa. Sopra ogni cosa. Rispettarla.

Una intensa giornata vissuta appieno, con il personalissimo ricordo di aver digitato il primo click che aperto un flusso comunicativo enorme, della creazione della base che ha dato il via a tutto.

Fare informazione nel modo corretto. Farla per tutti, per portare a tutti la realtà dei fatti. Per fornire agli altri gli strumenti per interpretare il mondo in cui viviamo.

Io c’ero. Io l’ho fatto.

Grazie, soprattutto, a Te.

globa

Diario di un pendolare 49 – ritorno

image

Lunedì andato. una settimana iniziata bene. e poi rosso di sera bel tempo si spera… bel “tutto” direi.

Diario di un pendolare 49 – andata

image

Lunedì di marzo. Lunedì lungo. Non capirò mai perché chi ha impegni si lamenta. E lo fa quasi allo stesso modo di chi non ne ha. Sapere di avere alcuni impegni, il non dover rincorrere altro, ma gestirsi al meglio fa stare indubbiamente meglio. A molti minuti prima della partenza l’aliscafo, grande e comodo, é già più o meno pieno. LunedIi di corsi universitari, di ufficio per i pendolari, di tante altre categorie che devono recarsi a Napoli o chissà dove.
Sul molo ancora corrono alcuni viaggiatori. A bordo si legge il giornale (quello giusto) o si ascolta musica. Il mare calmo rispecchio il cielo coperto.  Insomma una nuova settimana va, si viaggia. Si conosce, si osserva, si crea.

Napoli pronta ad accogliere Papa Francesco

Il day before è sempre interessante: passeggiare per alcune delle strade di Napoli che sono parte integrante del percorso che tra poche ore Papa Bergoglio compirà regala spunti e belle foto.

Non potevo non notare i nastri che vietano la sosta ai motorini, la fontana “del carciofo” che ha  perso la tazzina della Gregoraci, gli alpini che osservano Piazza del Plebiscito che cambia volto per accogliere i tanti fedeli. Bello.

Vivere l’eclissi in mare – Ischia #emozioni

Per passione e per “scrittura” ho seguito tutte le notizie inerenti l’eclissi che ha caratterizzato questo 20 marzo. E non potevo non scriverne un resoconto.

Un evento unico e meraviglioso, un magnetismo che era ben chiaro e forte già nell’aria dal primo mattino e che è culminato nel primo pomeriggio. La calda atmosfera baciata dal sole che pian piano si è oscuratocon quel tocco di luna ha davvero incantato tutti.

Non c’era persona che non ne parlasse. Non vi era appassionato che non scattasse una foto. Viaggiare sul mare mentre è in atto un tale fenomeno “solare” è qualcosa di particolare: senti di avere sulla testa un qualcosa in atto, vedi le luci cambiare, senti l’aria diversa. O forse si è diversi, perchè frementi ed in attesa del verificarsi del passaggio tanto descritto dalle infografiche e dai telegiornali.

E la marea? Sì, il mare avrebbe dovuto rispondere al passaggio della luna in un modo tutto particolare, suo. Regalando una marea più alta rispetto alla media di un bel po’ di centimetri.

Ed io ero lì, a bordo dell’aliscafo che mi conduceva a Napoli, per le strade della città frementi per l’arrivo di Papa Francesco, tra i pendolari che più del cielo osservavano il mare.

Ecco, il mare. Stupendo elemento. Acqua nell’acqua. Acqua bene comune, vita.

Dal mattino alla sera, sarò io “una bambina indaco” ma la traversata è stata bellissima.

Diario di un pendolare 48 – ritorno

image

Giornata di eclissi…Marea… effetti minimi qui da me, foto incantevoli, ma nessun cataclisma… ok, é da leggere con le dovute “lenti da ironia applicata”.
La lunga giornata del venerdì é trascorsa più che bene. comoda e tranquilla. e ora avanti col weekend!