• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Sole e neve

image

Sole e neve. Come nelle migliori immagini da copertina delle localita’ sciistiche mondiali. a questa e’ Napoli. Il Vesuvio con la patina di neve che, inondato dal sole, sovrasta la baia di Napoli… con una nave da crociera intenta ad ormeggiare nel movimentato porto partenopeo. Sole, tanto sole che scalda il cuore, Nche se l’aria e’ ancora fresca tra il primaverile e l’invernale.

Ma si sa… siamo a marzo

Ischia nel Monopoly

E’ stata dura…. si sono mossi mari e monti… ma alla fine ISCHIA ce l’ha fatta!!!!   E’ entrata a far parte delle caselline del Monopoly al posto di Largo Augusto!

Grandissimo risultato!!!!!!!

 

Top Ten dei peggiori alberghi…. come poteva mancare Ischia….

Nicola da Bologna gli ha fatto causa, Paolo lo definisce una bettola, Francy scrive “meglio la galera a questo villaggio” e Saby consiglia a tutti di evitarlo. Con cinquanta recensioni negative contro nove sufficienti il villaggio vacanze Porto Ainu di Budoni, in Sardegna, si aggiudica il primo posto nella classifica dei dieci alberghi più sporchi d’Italia del 2010. A decretare l’infamante vittoria sono, come avviene già da qualche anno, i numerosi iscritti al sito TripAdvisor: la più grande comunità di viaggi al mondo intorno alla quale si riuniscono persone che lasciano commenti, spesso accompagnati da foto, su trasporti, strutture alberghiere e mete visitate. Nasce così, grazie a numerose cavie da hotel, una delle classifiche più temute al mondo.Hotel Center 2. Buona ripresa per il primo, anche se l’84% dei clienti non lo consiglia; pessima performance invece per il secondo che, nonostante l’apprezzata posizione centrale, viene definito un hotel da tre stelle sporco e vergognoso per una città come Roma. Sconsigliato dal 76% dei clienti e con quindici giudizi pessimi, al sesto posto c’è il villaggio Gioca in Birdi di Aglientu, Sardegna, mentre al settimo con giudizi che vanno da “quasi pessimo” a “ complessivamente positivo, se parti preparato”, si piazza l’hotel Terme Parco Eco di Ischia.

Ottavo e nono posto spettano ad altre due strutture della capitale: l’hotel Rubino e il Park Hotel Blanc et Noir. Volete sapere secondo Steve di Los Angeles qual è la differenza tra dormire al Rubino e dormire in strada? Centoventi euro, ovvero il costo di una notte in doppia. Prezzi troppo alti, servizi scadenti, muffa e scarsa pulizia anche per l’altro hotel romano che viene sconsigliato dal 90% dei clienti che lo hanno recensito

Il viaggio negli inferi degli alberghi italiani inizia dalla Sardegna: “Siamo arrivati il 28 agosto presso la struttura di Porto Ainu – spiega sul sito l’utente Muxmus che insieme a moglie e bambini ha visitato l’hotel nel 2009 – l’impatto è stato forte: spazzatura sparsa per il villaggio, anche nei pressi del germinal club, le stanze puzzolenti di muffa con sanitari che non scaricavano bene, le prese della corrente erano scoperte”. Insomma, un vero incubo quasi al pari del secondo hotel classificato. Si tratta del Repubblica Hotel di Roma (al terzo posto nella classifica 2009) e anche qui per capire le condizioni basta lasciare la parola a chi dice di averci dormito. Olympia è tornata a Washington da pochi giorni dopo aver trascorso con la famiglia una vacanza nella capitale, dormendo proprio nel centrale hotel. “La cosa migliore – spiega – è il sito internet”. Per il resto è un tripudio di “vecchio”, “rotto” e “sporco”.

Al terzo posto si piazza La Pace Hotel di Tropea e anche qui i commenti non mancano: “vergognoso”, “da evitare”, “ orrore in hotel”, “andate dovunque ma non qui”. Contestati dai clienti sono soprattutto il rapporto qualità prezzo e la pulizia. Al quarto e quinto posto troviamo altri due hotel romani: uno, il Nizza, era stato il vincitore della classifica 2009 e l’altro è la new entry

Ricevuta sì…. ricevuta no…. ombrellone comunque…..

Evasori in spiaggia: a mettere sotto accusa i gestori degli stabilimenti balneari e’ l’associazione Contribuenti.it.Dall’analisi dei dati fiscali, dice il presidente Carlomagno, emerge che ‘sulle spiagge in 2 casi su 3 i gestori non rilasciano la ricevuta all’atto del pagamento’. Nella top ten degli evasori ‘marittimi’:Rimini, 71%, Ischia 70%, Positano 68%, Capri 68%, Riccione 67%,Forte dei Marmi 66%, Alassio 65%, Gallipoli 65%,Milano Marittima 64% e Taormina 62%.

TripAdvisor-ing Ischia… ma l’albergo pubblicizzato è chiuso!!!!

Per San Valentino il noto TripAdvisor ha scelto delle mete italiane per l felici coppie… e c’è anche l’hotel ischitano Villa Angela [anche se da una rapida occhiata al listino prezzi presente sul sito, mi sembra che apra a Pasqua e che quindi è chiuso per SanValentino: Dal 24-10-2008 al 07-04-2009 Ringraziamo i gentili clienti per i bei giorni trascorsi insieme e comunichiamo che dal 25 ottobre andiamo in ferie anche noi. La riapertura è prevista per l’ 8 aprile 2009.]

Ecco l’articolo:

In occasione di San Valentino TripAdvisor, la community di viaggiatori più grande del mondo,‭ ‬ha svelato la classifica dei dieci luoghi europei ideali per dichiararsi: al primo posto l’Alhambra di Granada‭, seguita dalla ‬Tour Eiffel e dal Castello di Edimburgo. Al quarto posto una meta italiana, la romana Fontana di Trevi e al quinto il Castello di‭ ‬Neuschwanstein,‭ in ‬Baviera. Gli utenti hanno inoltre votato i dieci alberghi‬ romantici migliori per rapporto qualità-prezzo, tutti al di sotto dei 150 euro: l’Hotel Al Ponte Mocenigo (Venezia), il Residence Fattoria/Villa Catignano (Pianella), La Canonica di Cortine (Barberino Val d’Elsa), l’Hotel Villa Steno (Monterosso al Mare), Ca‭’ ‬Angeli‭ (Venezia), ‬l’Hotel Villa Angela (Ischia), Colle degli Ulivi (Zagarolo), Casa Portagioia (Castiglion Fiorentino), Agriturismo Savernano (Reggello) e il Villa Gabrisa (Positano). Questi alberghi sono stati raccomandati dai turisti di TripAdvisor per una luna di miele perfetta.

Cosa può la Scienza con la SCI maiuscola….

E dopo il meteo dalle nuvole dei dipinti….

L’eclissi totale di Sole descritta da Omero nel ventesimo libro dell’Odissea è realmente accaduta il 16 aprile 1178 a.C. La scoperta, che secondo gli esperti potrebbe aiutare anche a datare la caduta di Troia, si deve a due astronomi che hanno pubblicato il risultato sulla rivista dell’Accademia Americana delle Scienze, Pnas. Marcelo Magnasco, dell’americana Rockefeller University e Constantino Baikouzis, dell’osservatorio argentino di La Plata, hanno setacciato i testi omerici alla ricerca di riferimenti astronomici da corroborare con prove scientifiche. Hanno identificato così quattro descrizioni dettagliate di eventi celesti che compaiono dell’Odissea prima, durante e dopo la strage dei proci compiuta da Ulisse. Eventi che si riferiscono a posizioni di costellazioni e pianeti nel cielo e che culminano con l’eclissi di Sole che accompagna la discesa nell’Ade dei Proci. I calcoli degli astronomi hanno dimostrato che quelli che potrebbero sembrare ‘ambientazioni poetiche’ sono riferimenti astronomici precisi che si sono susseguiti con la stessa cadenza descritta da Omero a cavallo di un’eclissi totale di Sole che avvenne il 16 aprile 1178 a.C.

E che luna ieri al Solstizio!!

Che bella serata

LONDRA – Circa 30 mila persone hanno festeggiato all’alba di oggi con danze e canti il solstizio d’estate a Stonehenge, il sito archeologico di Wiltshire, in Inghilterra. Il sole è sorto alle 4 e 58 minuti e un’ovazione generale ne ha accompagnato l’apparizione. Moderni druidi (discendenti dei sacerdoti celtici che duemila anni fa organizzarono la resistenza contro Giulio Cesare), ecologisti, neo-hippies e semplici curiosi si sono radunati davanti alla pietra Heel, la cosiddetta “Pietra del tallone”.

Leggenda vuole che il diavolo abbia scagliato questo masso contro un frate colpendolo al tallone. L’impronta del frate si sarebbe così impressa sulla pietra. Peter Rawcliffe, un ragazzo di 26 anni, ha commentato così la sua presenza a Stonehenge: “Mi sento come un druido clandestino. Durante l’anno costruisco giocattoli, ma durante il solstizio d’estate viene fuori l’hippy che c’é in me. E’ davvero un’esperienza magica”. John Tarbuck, di 33 anni e originario della Cornovaglia ha invece detto: “Festeggiamo la natura, la vita e tutto ciò che fa sì che il nostro pianeta continui a girare ogni mondo”.

L’English Heritage, l’ente che si occupa della protezione del patrimonio artistico britannico, sostiene che l’affluenza di quest’anno è stata la più alta della storia insieme a quella del 2003. Sempre all’alba di oggi la polizia britannica ha arrestato 15 persone, colpevoli di violazioni varie all’ordine pubblico. Stonehenge (in antico inglese “pietra sospesa”) è un sito neolitico, costituito da un insieme circolare di pietre erette, i menhir, in lingua celtica. Le ipotesi più fantasiose sulla sua origine attribuiscono la sua edificazione ai druidi o addirittura al Mago Merlino. Gli archeologi invece ipotizzano che potesse essere un tempio, un osservatorio astronomico o una metropoli. L’Antico Ordine dei Druidi (AOD) iniziò a celebrare ufficialmente il solstizio d’estate il 21 giugno del 1905. Con il passare degli anni l’appuntamento divenne sempre più popolare. La sopravvivenza di Stonehenge era stata messa in dubbio da un progetto di tunnel autostradale che sarebbe dovuto passare proprio sotto il sito archeologico. L’ipotesi era stata poi messo da parte perché antieconomico e pericoloso per l’ambiente. Nel luglio scorso Stonehenge non era stata inclusa, a differenza del Colosseo, fra le “Nuove Sette Meraviglie del Mondo”, scelte attraverso un discusso sondaggio planetario. La sua esclusione aveva destato numerose polemiche.