• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Ferrari a Ischia Ponte

Un rombo… un lampo rosso… l’inconfondibile Cavallino Rampante… ecco le Ferrari a Ischia!!

La saga del tifoso «Toni»

Secondo me è fortissimo lo humor di questo spot. Certo, ci si può tranquillamente leggere un po’ di malizia e di risentimento (campioni del mondo noi… voglio dire….) ma in primo piano resta la messa in scena dello stereotipo italiano più forte al mondo. E’ un po’ come identificare i francesi solo dal basco e dalla baguette…..

E’ finito sulla ‘home page’ della catena di grandi magazzini di elettronica al consumo Media Markt il tifoso della nazionale italiana che la società del gruppo Metro – presente anche in Italia con il marchio Media World – ha deciso di utilizzare in una serie di spot per pubblicizzare i propri televisori a schermo piatto. Gli spot, dal titolo ‘Il miglior consiglio per gli Europei’, sono quattro in tutto e hanno per protagonista un tifoso della nazionale italiana di nome Toni, come il centravanti che gioca nel Bayern Monaco.L’uomo, con catena d’oro al collo e capelli con brillantina, vuole acquistare un televisore a schermo piatto per seguire gli Europei di calcio. E gli spot lo mostrano alle prese con alcune gag che mettono i luce le sue peggiori caratteristiche. In uno degli spot, Toni entra nel negozia e dice che i tedeschi sono “impazziti” per gli Europei e comprano televisioni, computer, laptop, “ma voglio comprare tutto a buon mercato”. E gli italiani?, si chiede. “Noi – risponde -, compriamo gli arbitri”. Poi torna davanti alla telecamera afferma: “Sto scherzando”.

 

 

 Ecco su youtube i  video spot!

Clicca QUI per il primo

Clicca QUI per il secondo

Clicca QUI per il terzo

 

“Porterà bene anche questa volta”, ha commentato Luca Toni, protagonista involontario – per il nome – dello spot tv. “Non avevo visto questo spot, e devo dire la verità, mi sembra strano: i tedeschi ci amano – ha aggiunto Toni – in un anno a Monaco non ho avvertito pregiudizi”. Caso analogo capitò prima della semifinale dei Mondiali contro la Germania padrona di casa, preparata da pesanti allusioni della stampa tedesca e richiami alla pizza. “Secondo me – ha concluso Toni – è un italiano che lo fa apposta: l’altra volta ha portato bene, porterà bene anche per l’Europeo. A me non dà fastidio più di tanto, ci ridiamo sopra e basta”.

LA SOCIETA’: NON VOGLIAMO OFFENDERE

La Media Markt non intende “offendere” nessuno con la sua campagna pubblicitaria. La società ammette che gli spot hanno suscitato proteste da parte di italiani che vivono in Germania ma “non molte”, precisa. Gli spot fanno parte di una campagna nazionale lanciata venerdì e che durerà fino al mese prossimo. Il tifoso Toni nella vita reale è un comico tedesco, Olli Dittrich, testimonial della Media Markt dal novembre 2007. “Tutti i personaggi interpretati dal comico per le nostre pubblicita’ – conclude la societa’ – sono ovviamente esagerati in modo umoristico”.Nessun commento sulla possibilità che la società ritiri gli spot sotto accusa.

Nuova location geografica per The Simpsons

Continua la saga degli strafalcioni delle redazioni web. Dopo l’esistenziale interrogativo sui requisiti per entrare in Ansa (che potete leggere QUI) ora è la volta della redazione web del TGCOM (che poi è .it).

Ecco l’articoletto…. parte la caccia all’errore…..

«La famiglia Simpson senza “voce”
I doppiatori sono in sciopero
Caos nella famiglia di Spreengfield. Uno sciopero improvviso dei doppiatori americani sta mettendo a rischio i nuovi episodi della serie ideata da Matt Groening.»

Allora l’errore?  ma è ovvio è QUESTO

Ci ravate arrivati? Sono sicura di sì…

Per un Grand Tour adattato ai giorni nostri

AdnKronos batte, o meglio, digita:

GOVERNO: BERLUSCONI, SAREBBE BELLO UN CDM ITINERANTE

Napoli, 21 mag. Sarebbe bello fare un Cdm itinerante, se non fosse pero’ difficile dal punto di vista logistico organizzativo e le spese fossero ridotte. Silvio Berlusconi ( e’ i’ ca so’ sciso ‘a coppa sciaraballo senza cerca’ o permesso abballo i’ pure – come potete vedere dalla foto al lato 🙂 )interviene durante il consiglio dei Ministri convocato a Napoli nel palazzo della Prefettura per dare un segnale alla citta’ contro l’emergenza rifiuti. Questo auspicio, raccontano alcuni partecipanti alla riunione, sarebbe stato espresso dal premier, soddisfatto per la scelta del capoluogo campano come sede della prima riunione operativa del suo governo. Anche il sottosegretario alla presidenza del Consigoio Gianni Letta avrebbe preso la parola per illustrare i principali provvedimenti all’ordine del giorno della seduta, indicando i contenuti da approfondire collegialmente.

Vincere un elefantino blu….

Continuano i contest per bloggers! con premi sempre più carini e accattivanti. Ecco un contest per vincere un carinissimo elePHPant (come quello della fotina). per partecipare basta cliccare QUI

Per vincere un elePHPant bastano pochi minuti ed un po’ di fortuna:

1) Scrivete un vostro post segnalando questa iniziativa, con un link diretto, l’immagine promozionale e una descrizione chiara del contest in questione.

2) Il link sarà valido solo se inserito, sul vostro blog. NON saranno validi blog, forum o Spaces nati esclusivamente per questa iniziativa e che quindi non risultino essere online almeno da un mese.

3) Tornate su questo post, e inserite un solo commento con l’indirizzo web (dove avete segnalato il concorso), entro e non oltre le ore 12.00 di giovedì 22 maggio.
Tra tutti partecipanti, che avranno rispettato il regolamento qui sopra, verrà estratto a sorte il vincitore che si porterà a casa l’elePHPant offerto direttamente da PHPBlog.it.

L’estrazione avrà luogo giovedì 22 maggio ed il risultato sarà comunicato qui sul blog.

Eventualmente la consegna potrebbe essere fatta già venerdì 23 maggio in occasione del PHPDay a Rimini, altrimenti avverrà tramite spedizione postale.

Quindi cosa state aspettando? Correte a scrivere il post sul vostro blog!

Un meravigioso contest per vincere un mac e 5 iphones!!!

Ecco, un meraviglioso CONTEST per vincere un Mac Air (stupendo) e 5 iPhones (da urlo). Partecipare è facile di seguito c’è il regolamento del contest. Un’idea davvero ottima, questa dei contest per bloggers, che sta prendendo sempre più piede. Tentar non nuoce mai!

Italian : Contest blog organizzato da Upstartblogger che mette in palio premi davvero allettanti. Per partecipare occorre scrivere un post sul proprio blog e linkare Upstartblogger . Fatto ciò lasciate un commento. Non è chiaro se il contest sia aperto anche agli italiani. C’è di fatto che molti blogger nostrani ne stanno parlando e inoltre l’autore di Upstartblogger ha sottolineato proprio tramite post , un incremento di traffico da parte dell’Italia . Quindi credo che il contest sia aperto a tutti , ma veniamo ai premi. Il vincitore si porta a casa un bellissimo Macbook Air.

Su Upstartblogger viene poi spiegato che nei giorni successivi saranno indicate le modalità per cercare di accaparrarsi uno dei 5 iPhone messi in palio. Il contest scade il 31 maggio 2008.

Terrific contest where there is beautifuls prizes. It is a contest blog from Upstartblogger . To enter write a post on your blog and speak about the contest and link Upstartblogger . Then leave a comment, with the link of your post . You can win a Macbook Air and five iPhone.

Details of the Five Free iPhones giveaway will be announced on Upstartblogger.

Deadline : 31 May 2008

Puffa di qua… Puffa di la… e sono 50candeline!!!!

anno 50 anni i puffi, gli omini blu alti 20 centimetri, due mele e mezzo secondo la loro unità di misura, semplici e uguali, ma ciascuno con le proprie particolarità, a parte tre puffe, un baby puffo e il capo Grande Puffo, che ha 532 anni.Per il ‘puffleanno’ è stato organizzato un tour europeo, tra mostre, feste, concorsi, iniziative di beneficenza in collaborazione con l’Unicef. L’unica tappa italiana è Milano, da oggi e fino a domani invasa da migliaia di pupazzetti, un dirigibile blu, spettacoli. Centro delle iniziative il Castello Sforzesco (e dove altro potevano festeggiare i puffi?), dove è stato illustrato il programma. Presente anche Veronique Culliford, figlia di Pierre, in arte Peyo, il creatore belga dei Puffi. Ma le celebrazioni dureranno tutto l’anno. “Le poste del Belgio realizzeranno una serie speciale di ‘puffrancobolli’ – ha detto Hendrik Coysman, direttore generale di Imps (International Merchandising, Promotion & Services) e portavoce ufficiale dei Puffi – mentre il centro belga per il Fumetto organizzerà una mostra sulla storia dei puffi e del loro creatore”. “Sono cresciuta tra questi omini blu e per me sono ormai come amici di famiglia – ha detto la figlia di Peyo, morto nel 1992 – Quando ero una bimba il mio divertimento più grande era stare vicino a mio padre a disegnare”. Anche per Veronique è rimasto comunque il mistero: come mai nel paese dei puffi, 105 abitanti, ci sono solo tre puffette. “Non me lo sono mai spiegato neppure io – ha detto Veronique – ma forse non sarà sempre così”. In Italia, le storie degli omini in calzamaglia blu e cappello bianco sono arrivate nel 1964 con il ‘Corriere dei piccoli’. I cartoni animati hanno appassionato generazioni di bambini e il linguaggio puffoso, semplice, lineare, ha conquistato anche gli adulti.

Per i 50 anni è pronto quindi un grande rilancio e, dall’autunno, la serie tornerà su Italiauno. Il puffleanno si concluderà a ottobre con la premiazione di un Puffo Speciale tra quelli allestiti nelle varie città. Per l’Italia parteciperà il puffo made in Benetton, che ha vestito il pupazzo con i colori e la fantasia italiana. Intanto la festa itinerante toccherà 16 paesi europei, tutti pronti ad accogliere i personaggi di Peyo. Gargamella compreso, il terribile nemico dei Puffi, da sempre impegnato, insieme alla sua gatta Birba, nella caccia agli omini, convinto che facendoli bollire sei per volta nel veleno di serpente otterrà la formula della pietra filosofale che trasforma tutto in oro