• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Life is bigger…. on the inside

 

iHo atteso un po’, forse troppo, per scrivere questo post. Volevo fare una considerazione sui miei 30 anni, o meglio sul mio 30esimo anno.

E’ stato un anno particolare, diverso. Ho preso parte a nuovo progetti, altri sono finiti, altri dovevano iniziare, ma son rimasti lì in attesa, una minima parte hanno preso il largo senza di me.

Per la prima volta in vita mia ho vissuto un mese all’estero, 37 notti nella splendida città di Siviglia.

Ho avuto modo di conoscere tante persone dalle più diverse particolarità.

Mi è stato dato modo di prendere parte a progetti splendidi.

Ho nuovi amici di cui sono molto contenta. E’ stato un anno di cui non ci si può lamentare, soprattutto grazie a chi crede in me.

Ho nuove prospettive ed energie da immettere nei lavori che seguo. Ho idee da modellare nel progetto di ricerca che sto scrivendo (e che devo consegnare entro la prima metà di giugno).

La deadline che si avvicina non è altro che la punta del trampolino dal quale saltare per continuare a sognare.

Life is bigger

Annunci

Diario di un pendolare 129 – ritorno

image

Si ritorna a casa. Ultima traversata del 2015. Orario particolare per via di altri impegni, aliscafo mezzopieno di viaggiatori che non sono abituata a vedere, misti tra pendolari occasionali e non.
Meteo più che ottimo per un prologo al Natale davvero particolare!

Diario di un pendolare 129 – andata

image

Sole, temperature miti, tanta gente. Un signore scendendo dall’aliscafo in arrivo ha esclamato: “Ma che e’ il mese di agosto?”
Effettivamente, oggi, lunedì natalizio, di gente che viaggia ce ne e’ davvero tantissima. Ma tanta tanta!

Diario di un pendolare 128 – ritorno

image

Aldebaran porti a casa – Caremar portami a casa. In questa sonnacchiosa domenica napoletana, rientro con uno dei miei aliscafi preferiti, ed anche il primo che lascia la terraferma. Diamine, che tabella oraria negativa. Son dovuta restare e pernottare a Napoli perché l’ultima cosa é ad un orario ridicolmente serale; rientro a metà mattina perché il primo aliscafo parte alle 8.40 (e il voucher l’ho dovuto fare ieri perché la biglietteria della compagnia presso cui ho l’abbonamento apre alle 9 la domenica, menomale ho chiesto o avrei dovuto pagare il biglietto non potendo usare l’abbonamento)
Beh, buona domenica

Diario di un pendolare 128 – andata

image

Trasferta pomeridiana e rientro previsto per domattina. Chissa’ a che ora. Bellissima giornata anche oggi, col meteo tranquillamente soleggiato anche se con le temperature un po’ bassine. Tutto, diciamo, rilassante 😉

Diario di un pendolare 127 – ritorno

image

Un pomeriggio sonnacchioso di viaggio tranquillo. Un dicembre davvero sereno in cui viaggiare e’ un piacere.
Pochi passeggeri, di rientro, ed un silenzio rotto solo ogni tanto dal pianto di un bimbo che proprio non la voleva sapere di prender sonno. E si ritorna sull’isola

Diario di un pendolare 127 – andata

image

Mercoledì di spostamenti, scolaresche e pendolari, borse e borsine con regali… insomma spazi condivisi (per usar una metafora).
Il meteo continua ad essere piu’ che favorevole. Menomale!