• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

Johnny Depp e i Transformers

 
LOS ANGELES – L’incendio a Universal City non ha impedito lo svolgimento degli Mtv Movie Awards, premi decisi dal pubblico e consegnati al Gibson Ampitheater, a Los Angeles. Transformers, di Michael Bay, è stato votato come miglior film del 2007, una delle categorie classiche in una serata che premia categorie stravaganti come il miglior bacio (vinto dal film Step up 2), la miglior scena di lotta (vinto da Never Back Down) e il miglior film dell’estate “until now”, fino ad adesso. Un’iniziativa che Seth Rogen ha giudicato “senza senso” prima di consegnare il premio, un bicchiere di popcorn dorati, insieme a James Franco, a Robert Downey jr e Jon Favreau per Iron Man.

Proprio i due presentatori, co-star in Pineapple Express, hanno causato lo scandalo della serata fumando uno spinello sul palco. Rogen, già protagonista di Molto incinta, non ha mai nascosto, sul set e nella vita privata, il suo utilizzo di marijuana, ma la gag sarebbe stata scritta dagli autori del programma e lo spinello sarebbe stato finto. Anche se le riprese della scena da parte delle telecamere di Mtv hanno fatto pensare esattamente il contrario.

“Era uno scherzo organizzato da Mtv – ha detto James Franco dopo che la performance ha lasciato sbalordita l’audience -, ma all’ultimo minuto hanno detto che non l’avremmo potuto fare”. Nonostante il network abbia deciso, all’ultimo minuto, di non trasmetterla, l’ordine è arrivato troppo tardi e i due attori hanno acceso lo spinello sul palco, mentre le telecamere non hanno ripreso la scena, allontanandosi prima a mostrare tutto il palco e poi i volti stupiti degli spettatori. Robert Downey jr, inquadrato prima che venisse annunciata la vittoria del suo film, ha mostrato un’espressione sbalordita, come la cantante Rihanna. L’attore, che si è curato in clinica per la dipendenza dalla cocaina, ha commentato: “Grazie per questa presentazione intossicante” quando ha ricevuto il popcorn d’oro. “Non sono una persona divertente, chiedetelo a chiunque” è stato invece il commento di Johnny Depp alla sua vittoria come miglior performance comica per Pirati dei Caraibi. Depp è salito sul palco due volte: ha vinto infatti anche come miglior cattivo con il barbiere di Sweeney Todd.

La “nuova star” dell’anno è Zac Efron, arrivato sul grande schermo con il musical Hairspray. Ellen Page, miglior performance femminile per Juno, ha tenuto un discorso più classico, durante il quale ha ringraziato la sceneggiatrice premio Oscar Diablo Cody, mentre Will Smith, miglior attore per Io sono leggenda, ha detto di fare del suo meglio: “In Io sono leggenda ci sono solo io per buona parte del film, grazie di averlo guardato comunque” ha detto l’attore, accompagnato a ritirare il premio dal figlio Jaden. Un onore ancora più grande é toccato ad Adam Sandler: a consegnargli il popcorn come “attore di una generazione” è stato Tom Cruise, per l’occasione in ginocchio. Sandler si è esibito in una delle performance musicali della serata, una parodia di Nobody does it better di Carly Simon dedicata a se stesso. La serata ha presentato anche numeri musicali più classici: i Coldplay hanno interpretato Viva la vida, mentre le Pussycat Dolls si sono esibite con When I grow up. 

Annunci

Press Book introvabile di Sweeney Todd

Sono ancora sotto shock…

johnny deppDa amante del cinema quale sono non potevo esimermi dal partecipare a un concorso con in palio 3 libri press-book introvabili del film di Tim Burton Sweeney Todd the demon barber of Fleet Street… ho parteciato e per la prima volta ho VINTO!!!!

E dopo 3 giorni ecco chebusta.jpg bussa alla porta il corriere con un bellissimo pacco direttamente dalla Warner Bros. di Roma con il meraviglioso libro dell’ultimo film di Johnny Depp.

E’ davvero un pezzo pregiato, contiene foto del back stage, del making off, e inoltre anche i testi…. non ho parole, sono felicissima!

E un doveroso grazie ai fautori del concorso. Continuerò a partecipare…. BELLISSIMO IL MIO JOHNNY!!!!!

La lunga notte degli Oscar all’Europea

È stata la grande notte di Ethan e Joel Coen e degli attori europei. I fratelli registi si sono aggiudicati quattro Oscar con il loro film Non è un Paese per vecchi, tra i quali i tre più importanti: migliore film, migliore regia e migliore sceneggiatura non originale, oltre a miglior attore non protagonista. Gli europei si sono portate vie tutte e quattro le statuette riservate agli attori.
La statuetta come migliore attore è andata al britannico Daniel Day-Lewis, protagonista del film Il petroliere di Paul Thomas Anderson. Migliore attrice è stata giudicata la francese Marion Cotillard che ha interpretato Edith Piaf in La vie en rose, un film uscito in Italia la scorsa primavera e praticamente ignorato da critica e pubblico. Oscar per miglior attore non protagonista allo spagnolo Javier Bardem, mentre la scozzese Tilda Swinton si è portata a casa la statuetta per migliore attrice non protagonista per Michael Clayton.
Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo hanno vinto l’Oscar alla migliore scenografia, per Sweeney Todd di Tim Burton, già vincitori nel 2005 per The Aviator. Dario Marianelli ha ricevuto il premio per la migliore colonna sonora originale per il film Espiazione. Non ce l’ha fatta invece il torinese Andrea Jublin che era in gara per il migliore cortometraggio con Il supplente.
Migliore pellicola straniera all’austriaco Stephan Ruzowitzky, regista del film Il falsario. Un premio anche per la Disney: miglior film di animazione è stato giudicato Ratatouille, sconfitta l’iraniana Marjane Satrapi autrice di Persepolis.

Ecco l’elenco:

– Miglior film: «Non è un paese per vecchi», di Joel Coen ed Ethan Coen.
– Regia: Joel Coen, Ethan Coen («Non è un paese per vecchi»).
– Sceneggiatura non originale (adattamento): Joel Coen ed Ethan Coen
(«Non è un paese per vecchi»).

– Sceneggiatura originale: Diablo Cody («Juno»).

– Colonna sonora: Dario Marianelli («Espiazione»).
– Scenografia: Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo («Sweeney Todd»).

– Attore non protagonista: Javier Bardem («Non è un paese per vecchi»).
– Attrice non protagonista: Tilda Swinton («Michael Clayton»).

– Attore: Daniel Day Lewis («Il petroliere»).
– Fotografia: Robert Elswit («Il petroliere»).
– Attrice: Marion Cotillard («La vie en rose»).

– Montaggio: Christopher Rouse («The Bourne Ultimatum – Il ritorno
dello sciacallo»).
– Costumi: Alexandra Byrne («Elizabeth: The Golden Age»).
– Trucco: Didier Lavergne, Jan Archibald («La vie en rose»).
– Effetti visivi: Michael Fink, Bill Westenhofer, Ben Morris, Trevor
Wood («The Golden Compass»).
– Sonoro (mixaggio): Scott Millan, David Parker, Kirk Francis («The
Bourne Ultimatum – Il ritorno dello sciacallo»).
– Sonoro (montaggio): Karen Baker Landers, Per Hallberg («The Bourne
Ultimatum – Il ritorno dello sciacallo»).

– Film d’animazione: «Ratatouille», di Brad Bird.

– Canzone: «Falling Slowly», di Glen Hansard e Marketa Irglova («Once»).
– Documentario: «Taxi to the Dark Side», di Alex Gibney e Eva Orner.
– Documentario cortometraggio: «Freeheld», di Cynthia Wade e Vanessa Roth.
– Cortometraggio: «Le Mozart des pickpockets», di Philippe Pollet-Villard.
– Cortometraggio d’animazione: «Peter and the Wolf», di Suzie
Templeton e Hugh Welchman.

– Film straniero: «Il falsario» (Die Faelscher), di Stefan Ruzowitzky (Austria).