• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

A little Ischia for Dr.Who

Recognisable in the opening scenes of two episodes of Dr Who, the immensely popular TV series produced by the BBC

Details of the Aragonese Castle were used, together with pieces of other English castles, to form an island/mine for two episodes of the British TV series Dr Who. These two episodes were seen by about 8 million viewers in the UK alone.

The series Dr Who is one of the BBC’s most popular and longest running worldwide TV series.

Doctor Who is a British television science fiction fantasy series, produced by the BBC since 1963.

The series,with its’ 27 years of schedules (running from 1963 to 1989 and then again from 2005) and with more than 700 episodes (made in colour from 1970), holds the record for the longest running science fiction fantasy television series.

The current series starring Matt Smith as Doctor Who and Karen Gillian as Amy Pond is one of the most popular and has an enormous following of websites, forums, magazines and research.

“The Rebel Flesh” series 32 episode 5 is one of the darkest and more frightening of the series, with an intricated plot, references and links between all episodes: an important point in the evolution of the whole story now on air on the BBC.

Divided into two episodes (the second entitled “The Almost People”series 32 episode 6) was highly successful with a high audience share, delighting fans.

The story is set on an island fortress where an ex- monastery is transformed into a factory which pumps acid through pipes to the mainland.

The human workers have created clones from the gungy Flesh, called Gangers, to do the more dangerous work.

That’s enough about the plot for now as the main thing that leaps out of the screen is the initial opening shot of the island fortress – a construction resembling the Aragonese Castle on Ischia

Consulting the BBC’s official location site I discovered that it was created using parts of various castles: Cardiff Castle, Caerphilly Castle, Neath Abbey e St. Donat’s Castle. But the official site doesn’t mention one important thing: the whole base of the fortress is Ischia’s Aragonese Castle ! Unmistakably recognised by a true “Ischitano” – our Aragonese Castle!

An important occasion for Ischia to be in the Dr Who episodes!!!

Ischia's Castle

The BBC Castle

Annunci

Ricordando con i Beatles

FabFour

Le canzoni dei Beatles sono state usate in uno studio internazionale volto ad analizzare la memoria autobiografica: e così facendo gli scienziati hanno osservato come la musica sia davvero fondamentale per conservare ricordi, ma anche come brani come Let it Be o Yesterday siano fondamentali per la memoria personale di milioni di persone, che a decenni di distanza si ricordano ancora dov’erano e cosa facevano quando ascoltarono quella certa canzone di Lennon e McCartney.

Centinaia di volontari si sono prestati ai test del Magical Memory Tour dell’università di Leeds, il più grande sondaggio online mai condotto sui ricordi personali. Nell’arco di sei mesi, sono giunte risposte da 3.000 persone dai 17 agli 87 anni sparse in 69 nazioni. Ai partecipanti si chiedeva di ricordare il loro ricordo più vivo legato a un album dei Beatles, a una canzone, a un articolo di giornale sui Fab Four, o a un certo membro del gruppo.

 I risultati hanno evidenziato un punto della memoria in cui i ricordi sono ancora netti, di solito coincidente con gli anni dell’adolescenza (la maggior parte dei partecipanti era ragazzo negli anni Sessanta), legato in qualche modo ai Beatles. La canzone più evocativa per i britannici è risultata essere She loves you, il singolo più venduto di tutti gli anni ’60. Gli americani hanno invece individuato I want to hold your hand come brano che apre la cassaforte dei ricordi.

La Sagra del Coniglio all’Ischitana spopola all’ExpoIschia

Preparato in un pentolone di due metri di diametro e in abbondante Olio Carli

Una folla compatta in fila presso lo stand allestito per l’occasione. Un odore invitante e stuzzicante che ha invaso l’intera fiera. La richiesta di riproporla ancora nei prossimi giorni

 

Un grandissimo successo di pubblico e di critica. Lo scorso sabato 16 agosto si è svolto presso il Palasport Tagliatatela a Ischia il primo atteso appuntamento con il Festival delle Sagre dei Sapori Tradizionali. Re della serata è stato il coniglio, il tipico piatto che non manca mai sulle accoglienti tavole ischitane.

Circa una quarantina di conigli, preparati dalle sapienti mani dello chef e poi cotti in abbondante Olio Carli, in un mega padellone in rame di due metri di diametro per quaranta centimetri di altezza.

«Non ci aspettavamo di riscuotere un così grande successo – ci spiega Lello Irace, patron col fratello Peppe dell’ExpoIschia – siamo molto soddisfatti e per questo ora appronteremo un nuovo calendario con molte più sagre, magari con i Sapori Tradizionali delle regioni italiane, già presenti in Fiera.»

Pian piano che la cottura andava avanti e i pezzetti di coniglio da rosei andavano ad imbrunirsi l’odore che ha invaso l’intero Palasport ha “guidato” come un filo magico i tanti visitatori che nella serata di sabato hanno scelto la Fiera Mediterranea per trascorrere un week-end diverso dal solito, fino all’area esterna dove faceva bella mostra di sé il pentolone in rame stracolmo di ottimo coniglio immerso in una invitante salsa con Olio Carli, pomodoro isolano e vino.

Già prima dell’ultimazione della cottura la fila per ritirare la propria porzione di bucatini col sugo di coniglio, un pezzetto di carne, un po’ di pane di Altamura e un buon bicchiere di vino era lunghissima (il tutto a soli 5 euro) e dall’esterno giungeva agli stand interni.

E poi che soddisfazione: un gusto unico, buonissimo, la carne molto tenera e succulenta grazie alla lenta cottura e l’acquolina dei visitatori che non hanno resistito a lasciarsi andare ad abbondanti bis

E’ sicuramente il piatto classico ischitano che gustano ogni anno i turisti che arrivano sulla nostra isola. Appuntamento quindi nei prossimi giorni con altre leccornie e meraviglie del primo Festival delle Sagre dei Sapori Tradizionali, non dimenticando i colorati stand che si possono vistiare all’interno della fiera e poi gli appuntamenti con i beniamini della tv, le selezioni del Grande Fratello 9, la serata sulla Donazione degli Organi e le selezioni di Miss Mondo.