• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Switch-off… mala Rai come al solito….

Da ieri lo switch-off nella provincia di Napoli: da ieri non vedo più la rai… ma è mai possibile che appena scatta l’innovazione tanto attesa mi compaiono camali RAI come RAI4, Rai Sport, RAiNews24, RAI Gulp… insomma ora vedo tutti i canali “nuovi” di mamma Rai e non vedo più i canonici Rai1,Rai2 Rai3… ma come è mai possibile?? siamo davvero alle solite con la Rai… io direi… basta canone!!!!

 

Ecco una serie di numeri verdi per le esigenze 😛

  • 800.022.000 del Ministero dello sviluppo economico dipartimento per le comunicazioni. E’ attivo dal lunedì al sabato esclusi i giorni festivi dalle ore 8.00 alle ore 20.00. Nei giorni 1, 2, 3 e 4 dicembre il call center sarà attivo dalle ore 8.00 alle ore 23.00. Al call center del Ministero delle Comunicazioni puoi rivolgere domande di carattere generale. Sono loro infatti che gestiscono la transizione alla tv digitale, ed hanno la situazione sotto controllo! Al Ministero puoi chiedere inoltre informazioni su come ottenere il contributo per l’acquisto del decoder.
  • 800.111.555 di RaiWay Call Center Tecnico per informazioni sulla ricezione e le frequenze Rai, attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 23.00. Se non vedi più i canali RAI, o il tuo antennista deve fare delle modifiche all’orientamento dell’antenna, questo è il numero giusto da chiamare!
  • 800.128.333 del Servizio Tutela Consumatori dell’Ente Regione Campania e delle associazioni di consumatori. Se vuoi avere informazioni sui prezzi di assistenza e sul costo equo dei decoder, puoi chiamare dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 14.

Forse avevano il biglietto nella vecchia macchina da scrivere che è stata data via….

Sono scaduti ieri i termini per portare all’incasso il biglietto vincitore del primo premio della Lotteria Italia, un tagliando acquistato a Roma, alla Balduina , che vale 5 milioni di euro. Lo riferisce Agipronews. In totale, per quanto riguarda l’ultima edizione della Lotteria Italia, torneranno nelle casse dello Stato oltre 7 milioni di premi non riscossi e fra questi, oltre ai 5 del primo premio, vi sarebbero anche gli 1,2 milioni di un tagliando venduto a Viterbo. Un’edizione, questa della Lotteria Italia, che detiene il record di ‘smemoratezza’ dei suoi vincitori.

Gli oltre 7 milioni di euro non assegnati superano infatti di gran lunga tutte le ‘dimenticanze’ degli anni passati. Dal 2002 ad oggi gli italiani hanno cosi’ lasciato nelle casse dello Stato 17 milioni di euro. Sulla materia la legge e’ chiara: i premi non riscossi entro il termine di 180 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, come da decreto sulle lotterie, vengono infatti incamerati dallo Stato e messi a disposizione della ricerca o destinati alla ristrutturazione di monumenti di interesse nazionale.

Lo scorso anno i premi non riscossi sono stati pari a 780mila euro, tra cui spicca un premio da 200mila euro. Nel 2007 la cifra era ben piu’ consistente: 1 milione 125mila euro, suddivisi in due biglietti vincenti di seconda categoria da 250mila euro ciascuno, 2 biglietti vincenti di terza categoria da 50mila euro e ben 21 tagliandi vincenti di quarta categoria ognuno da 25mila euro. Nel 2003 i premi non reclamati ammontarono a quasi 4 milioni di euro, per esattezza 3.966.750 euro. L’anno seguente i biglietti vincenti dimenticati nel cassetto furono invece pari a 1.164.000 euro: in quel biennio, quindi, il totale fu di 5.130.750 euro. Consistente anche il bilancio dell’edizione 2005, con un vincitore che non ritiro’ un premio di seconda categoria da 200mila euro.