• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

GoodBye DIO

Ronnie James Dio, l’icona dell’hard rock mondiale, non c’è più. Il 67enne americano è deceduto domenica in un ospedale di Houston, in Texas, per un tumore allo stomaco. Dopo i successi con le sue band Elf e Rainbow (con i quali incise la mitica ballata Catch the Raimbow), è diventato famoso alla fine degli anni ’70 soprattutto per aver sostituito Ozzy Osbourne nei Black Sabbath. «Il mio cuore si è spezzato, Ronnie si è spento. Tanti, tanti amici e familiari hanno potuto fare i propri saluti, in forma privata, prima che lui se ne andasse in pace», le parole della compagna sul sito del rocker.

ORIGINI ITALIANE – Ronald James Padavona – vero nome di Ronnie James Dio – era nato nel 1949 a Portsmouth, New Hampshire da genitori italiani, secondo l’Enciclopedia del Rock & Roll di Rolling Stone. C’è però sempre stato dissenso tra i fan e gli addetti ai lavori sulla reale data di nascita dell’artista; per numerosi media Dio sarebbe tuttavia nato nell’estate del 1942. In ogni caso cambiò il suo nome in Dio, ispirandosi non alla religione ma al capo mafioso statunitense Johnny Dio.

PARADISO E INFERNO – La sua lunga carriera artistica durò oltre mezzo secolo: dal 1980 al 1983 militò nei Black Sabbath come vocalist, dopo l’addio di Osbourne nel ’79. Diede alla luce il leggendario album «Heaven And Hell», considerato dai critici come uno dei migliori LP heavy metal di tutti i tempi. Successivamente formò la band con il suo nome, i Dio, assieme al batterista Vinny Appice. Il gruppo ebbe un notevole successo e pubblicò una decina di album. La sua ultima band furono gli Heaven & Hell, incarnazione dei Black Sabbath, con Tony Iommi, Vinny Appice e Geezer Butler. Nel 2009 hanno pubblicato l’ultimo album, «The Devil You Know». «Ronnie James Dio ha posseduto una delle più grandi voci del heavy metal di tutti i tempi – e aveva un grande cuore», ha commentato Jay Jay French, chitarrista dei Twisted Sister la band con la quale i Dio andarono in tour fin dal 1983. Le tappe europee, previste per quest’estate, erano stato annullate a inizio maggio dopo la diagnosi del cancro allo stomaco scoperta lo scorso anno. L’ultima sua volta in Italia è stata a giugno del 2009 con gli Heaven & Hell in occasione dell’annuale Gods of Metal. «Sappiate che lui vi ha amato tutti, e che la sua musica vivrà per sempre», ha spiegato la moglie Wendy con il figlio adottivo Dan e i due nipoti.

Annunci

James Bond in utilitaria

Basta litigare con il GPS incapace di intendere e di volere

Arriva il primo navigatore dotato di quoziente d’intelligenza, capace di portare anche l’automobilista più sprovveduto a destinazione nel più breve tempo possibile. Si tratta del nuovo TomTom Go dotato di una tecnologia chiamata IQ Rutes: un sistema rivoluzionario realizzato sulla base di un progetto supersegreto chiamato Cayman che, negli ultimi 18 mesi, ha letteralmente analizzato i flussi di tutte le strade d’Europa attraverso 500 milioni di segnalazioni quotidiane realizzate da oltre 4 milioni di automobilisti. Un totale di 10miliardi di chilometri verificati metro per metro in ogni ora del giorno e della notte, per tutti i giorni della settimana.

Il risultato? Un navigatore in perfetto stile Agente 007 in grado di determinare in tempo reale la scelta del percorso più rapido. Insomma, tutti i trucchi, le scorciatoie e i percorsi migliori per evitare gli ingorghi, i mercati, i blocchi della circolazione, le uscite dalle scuole, i flussi dei pendolari del fine settimana e persino repentini cambiamenti dei sensi unici, per districarsi senza problemi nel traffico della circonvallazione milanese all’ora di punta, negli ingorghi della capitale e persino tra le strade e i vicoli di Napoli. Meno stress, meno tempo passato in macchina e percorsi più veloci, per risparmiare non solo tempo, denaro e benzina.

E rivoluzione anche per i trasporti pubblici 

Ora scende in campo anche Google, con una nuova iniziativa lanciata in Italia (la prima attivata in Europa) battezzata Google Transit.

Si basa su un altro servizio del colosso americano, Google Maps, e consente di creare percorsi che intrecciano vari mezzi dei trasporto, dai tram ai treni agli autobus fino alla metropolitana, fornendo orari e mappe dedicate.

Transit viene fornito grazie a partnership con gli enti locali e i fornitori interessati, che prevedono anche integrazioni tecnologiche. Attualmente sono in particolare stati stretti accordi sulla Provincia di Firenze (area metropolitana fiorentina, zone del Mugello-Val di Sieve e del Chianti-Valdarno) e sul Comune di Torino (attraverso GTT – Gruppo Torinese Trasporti), mente più avanti è prevista anche l’attivazione di Transit su Genova e in Veneto. Il servizio, gratuito per utenti e operatori, è raggiungibile da questo indirizzo http://www.google.it/transit