• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

Tragedia in Ghana

Operaio ucciso in Ghana: identificato
Era napoletano, viveva ad Ischia e aveva tre figli
Si chiamava Massimiliano Coletta, ed aveva 48 anni, l’italiano ucciso ieri a Tema, in Ghana, doveva lavorava come operaio.

Coletta, nato a Napoli e da una ventina di anni residente a Ischia, alloggiava in un’abitazione nella citta’ di Tema e all’irruzione di un gruppo di banditi si trovava in casa con alcuni parenti ed amici. Gli italiani si sono dati alla fuga e uno degli assalitori ha sparato uccidendo Massimiliano Coletta. Lascia la moglie e tre figli di 16, 18 e 20 anni.

fonte: ansa.it

Annunci

La saga del tifoso «Toni»

Secondo me è fortissimo lo humor di questo spot. Certo, ci si può tranquillamente leggere un po’ di malizia e di risentimento (campioni del mondo noi… voglio dire….) ma in primo piano resta la messa in scena dello stereotipo italiano più forte al mondo. E’ un po’ come identificare i francesi solo dal basco e dalla baguette…..

E’ finito sulla ‘home page’ della catena di grandi magazzini di elettronica al consumo Media Markt il tifoso della nazionale italiana che la società del gruppo Metro – presente anche in Italia con il marchio Media World – ha deciso di utilizzare in una serie di spot per pubblicizzare i propri televisori a schermo piatto. Gli spot, dal titolo ‘Il miglior consiglio per gli Europei’, sono quattro in tutto e hanno per protagonista un tifoso della nazionale italiana di nome Toni, come il centravanti che gioca nel Bayern Monaco.L’uomo, con catena d’oro al collo e capelli con brillantina, vuole acquistare un televisore a schermo piatto per seguire gli Europei di calcio. E gli spot lo mostrano alle prese con alcune gag che mettono i luce le sue peggiori caratteristiche. In uno degli spot, Toni entra nel negozia e dice che i tedeschi sono “impazziti” per gli Europei e comprano televisioni, computer, laptop, “ma voglio comprare tutto a buon mercato”. E gli italiani?, si chiede. “Noi – risponde -, compriamo gli arbitri”. Poi torna davanti alla telecamera afferma: “Sto scherzando”.

 

 

 Ecco su youtube i  video spot!

Clicca QUI per il primo

Clicca QUI per il secondo

Clicca QUI per il terzo

 

“Porterà bene anche questa volta”, ha commentato Luca Toni, protagonista involontario – per il nome – dello spot tv. “Non avevo visto questo spot, e devo dire la verità, mi sembra strano: i tedeschi ci amano – ha aggiunto Toni – in un anno a Monaco non ho avvertito pregiudizi”. Caso analogo capitò prima della semifinale dei Mondiali contro la Germania padrona di casa, preparata da pesanti allusioni della stampa tedesca e richiami alla pizza. “Secondo me – ha concluso Toni – è un italiano che lo fa apposta: l’altra volta ha portato bene, porterà bene anche per l’Europeo. A me non dà fastidio più di tanto, ci ridiamo sopra e basta”.

LA SOCIETA’: NON VOGLIAMO OFFENDERE

La Media Markt non intende “offendere” nessuno con la sua campagna pubblicitaria. La società ammette che gli spot hanno suscitato proteste da parte di italiani che vivono in Germania ma “non molte”, precisa. Gli spot fanno parte di una campagna nazionale lanciata venerdì e che durerà fino al mese prossimo. Il tifoso Toni nella vita reale è un comico tedesco, Olli Dittrich, testimonial della Media Markt dal novembre 2007. “Tutti i personaggi interpretati dal comico per le nostre pubblicita’ – conclude la societa’ – sono ovviamente esagerati in modo umoristico”.Nessun commento sulla possibilità che la società ritiri gli spot sotto accusa.

Si aggirava per la città con un panno sospetto…

… e dentro al testa insanguinata della madre!!!!

MADRID – Un uomo di 34 anni è stato arrestato ieri sera nella piazza centrale del comune di Santomera, nella provincia di Murcia (sud-est della Spagna) mentre camminava con la testa di sua madre avvolta in un panno sotto il braccio. Alla polizia Angelo Caroteno Macanas ha confessato di avere ucciso lo madre e di averla decapitata con un coltello.

Secondo la stampa locale, l’uomo fermato con la testa della madre in un panno sarebbe di origini italiane.

Alle forze dell’ordine, che lo hanno bloccato mentre si aggirava senza meta nella piazza principale del piccolo paese, ha dichiarato:”é la testa di mia madre”, ammettendo di aver ucciso la donna a coltellate nel bar a fianco alla tabaccheria che gli aveva comprato la madre.

Come direbbe Joker Jack Nicholson: un bacetto, un balletto, la testa di Batman dentro un sacchetto…