• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Come trovare l’amore? Basta DICHIARARSI

Il segreto dell’attrazione secondo una ricerca britannica sta nella chiarezza

Bisogna far capire a chi si vuole conquistare che ci piace e dirglielo

LONDRA – Aspetto fisico? Scontato. Sguardo ammaliatore? Sopravvalutato. Tattica? Spesso inaffidabile. Il segreto per fare innamorare una persona è molto più semplice di quello che non ci si potrebbe aspettare da secoli di poesia, musica, psicologia. Ovvero dichiararsi. Se ci si è invaghiti di qualcuno, il modo migliore per avere una chance di conquistare il suo cuore è dirglielo o farglielo capire.

Suona banale? Eppure spesso le soluzioni più a portata di mano si rivelano le migliori. Ne sono convinti i ricercatori dell’Università di Aberdeen, giunti alla conclusione che alcuni indicatori sociali – come gli sforzi che si fanno per fare sì che l’oggetto del desiderio si accorga di noi, senza vergogna o timidezze inutili – giochino un ruolo vitale nello sviluppo di una storia d’amore.

In un esperimento condotto su 230 persone, uomini e donne, i cui risultati sono riferiti dagli studiosi su Psychological Science, ad ognuno dei volontari venivano mostrate quattro immagini con diverse espressioni del viso. Una mostrava una persona che cercava di stabilire un contatto con gli occhi ma non sorrideva, un’altra sorrideva ma non cercava lo sguardo degli altri, un’altra non cercava un contatto con gli occhi né sorrideva, l’ultima invece cercava un contatto con lo sguardo e sorrideva.

La preferenza è stata schiacciante in favore dell’immagine più accattivante, che guardava dritta negli occhi e sorrideva. “Questi indicatori sociali, che suggeriscono quanto si piace a qualcuno, si rivelano fondamentali nei meccanismi dell’attrazione”, spiega il dottor Ben Jones, uno degli autori dello studio, all’Independent. Un po’ di faccia tosta e persistenza, quindi, sono molto più efficaci di messaggini segreti o corteggiamenti anonimi. Parola di scienziato.

A tutto c’è un limite, in primis il buon gusto

Coppia inglese confeziona maglioni con i peli dei propri cani deceduti

e solo in Inghilterra poteva succedere….

Non rassegnati all’idea della scomparsa dei due propri cani, una coppia di Newcastle ha deciso di farne, con il pelo, due bei maglioni, da indossare nelle fredde serate inglesi. Con pazienza hanno spazzolato i tappeti di casa fino a raccogliere peli sufficienti per i due maglioni. “Sono caldissimi”, ha assicurato la donna che sta lavorando a un terzo pullover con la “lana” rimasta.

“Sono tutti molto sorpresi. Certi lo trovano disgustoso e ci chiedono come possiamo fare una cosa simile, ma a noi sembra una cosa molto normale”, raccontano Beth e Brian Willis, 71 e 73 anni. I due hanno perso la loro samoyedo bianca, Kara, 12 anni fa e Penny, un cane da pastore svedese della Lapponia, nel 2002.

Dopo aver visto una foto della principessa Diana con una stola di pelliccia di cane alla fiera dei cinofili Crufts, l’anziana coppia si è messa a raccogliere migliaia di peli da spazzole e tappeti.

Il risultato, a detta loro, è stato molto soddisfacente. “Sono caldissimi e abbastanza impermeabili”, ha assicurato il signor Willis. “E’ un materiale meraviglioso. E’ come un mohair (lana di capra d’Angora), ma più leggero e più soffice e più lo lavi, più diventa morbido e vaporoso”, ha aggiunto la moglie.

 Però questi “crudelia demon” moderni fanno davvero venire i brividi… spessissimo le pellicce che compriamo attaccate ai vari maglioncini e giubbottini sono fatti di cane, volpe, gatto (vi ricordate che scandola 5-6 anni fa?) però sapere di indossare il proprio cagnolino affettuoso è da shock. Non credete?