• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

San Valentino

Ecco per il secondo anno… il minimo sindacale per San Valentino. ihihih

Annunci

TripAdvisor-ing Ischia… ma l’albergo pubblicizzato è chiuso!!!!

Per San Valentino il noto TripAdvisor ha scelto delle mete italiane per l felici coppie… e c’è anche l’hotel ischitano Villa Angela [anche se da una rapida occhiata al listino prezzi presente sul sito, mi sembra che apra a Pasqua e che quindi è chiuso per SanValentino: Dal 24-10-2008 al 07-04-2009 Ringraziamo i gentili clienti per i bei giorni trascorsi insieme e comunichiamo che dal 25 ottobre andiamo in ferie anche noi. La riapertura è prevista per l’ 8 aprile 2009.]

Ecco l’articolo:

In occasione di San Valentino TripAdvisor, la community di viaggiatori più grande del mondo,‭ ‬ha svelato la classifica dei dieci luoghi europei ideali per dichiararsi: al primo posto l’Alhambra di Granada‭, seguita dalla ‬Tour Eiffel e dal Castello di Edimburgo. Al quarto posto una meta italiana, la romana Fontana di Trevi e al quinto il Castello di‭ ‬Neuschwanstein,‭ in ‬Baviera. Gli utenti hanno inoltre votato i dieci alberghi‬ romantici migliori per rapporto qualità-prezzo, tutti al di sotto dei 150 euro: l’Hotel Al Ponte Mocenigo (Venezia), il Residence Fattoria/Villa Catignano (Pianella), La Canonica di Cortine (Barberino Val d’Elsa), l’Hotel Villa Steno (Monterosso al Mare), Ca‭’ ‬Angeli‭ (Venezia), ‬l’Hotel Villa Angela (Ischia), Colle degli Ulivi (Zagarolo), Casa Portagioia (Castiglion Fiorentino), Agriturismo Savernano (Reggello) e il Villa Gabrisa (Positano). Questi alberghi sono stati raccomandati dai turisti di TripAdvisor per una luna di miele perfetta.

Come trovare l’amore? Basta DICHIARARSI

Il segreto dell’attrazione secondo una ricerca britannica sta nella chiarezza

Bisogna far capire a chi si vuole conquistare che ci piace e dirglielo

LONDRA – Aspetto fisico? Scontato. Sguardo ammaliatore? Sopravvalutato. Tattica? Spesso inaffidabile. Il segreto per fare innamorare una persona è molto più semplice di quello che non ci si potrebbe aspettare da secoli di poesia, musica, psicologia. Ovvero dichiararsi. Se ci si è invaghiti di qualcuno, il modo migliore per avere una chance di conquistare il suo cuore è dirglielo o farglielo capire.

Suona banale? Eppure spesso le soluzioni più a portata di mano si rivelano le migliori. Ne sono convinti i ricercatori dell’Università di Aberdeen, giunti alla conclusione che alcuni indicatori sociali – come gli sforzi che si fanno per fare sì che l’oggetto del desiderio si accorga di noi, senza vergogna o timidezze inutili – giochino un ruolo vitale nello sviluppo di una storia d’amore.

In un esperimento condotto su 230 persone, uomini e donne, i cui risultati sono riferiti dagli studiosi su Psychological Science, ad ognuno dei volontari venivano mostrate quattro immagini con diverse espressioni del viso. Una mostrava una persona che cercava di stabilire un contatto con gli occhi ma non sorrideva, un’altra sorrideva ma non cercava lo sguardo degli altri, un’altra non cercava un contatto con gli occhi né sorrideva, l’ultima invece cercava un contatto con lo sguardo e sorrideva.

La preferenza è stata schiacciante in favore dell’immagine più accattivante, che guardava dritta negli occhi e sorrideva. “Questi indicatori sociali, che suggeriscono quanto si piace a qualcuno, si rivelano fondamentali nei meccanismi dell’attrazione”, spiega il dottor Ben Jones, uno degli autori dello studio, all’Independent. Un po’ di faccia tosta e persistenza, quindi, sono molto più efficaci di messaggini segreti o corteggiamenti anonimi. Parola di scienziato.

Pino Daniele Testimonial “anti-rifiuti”

ReutersIl cantautore Pino Daniele sarà testimonial di una campagna, patrocinata dal ministero dell’Ambiente, per la promozione della raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti in Campania.

L’iniziativa, dal titolo “Napoli non è una carta sporca”, dal verso di una celebre canzone di Pino Daniele, sarà presentata giovedì prossimo a Roma.

“Oggi più che mai – ha detto in una nota il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo – c’è bisogno della mobilitazione delle coscienze, soprattutto a Napoli, per superare questo periodo che ha messo in ombra la grande cultura e la grande bellezza di una Regione cui la natura ha fatto regali straordinari”.

Quello di Pino Daniele, ha aggiunto il ministro, “è una grande atto di amore verso Napoli e verso la Campania”.

 

E intanto sul Corriere di oggi Velardi ammette di aver un po’ “toppato” con la campagna <Munnezza a chi>….

Il cinemelone estivo dei Vanzina a Ischia

 Un appuntamento misto tra scommessa e volontà di ribellione ai blockbusters

Si comincia dalla Puglia, da Peschici, e da un pugliese d.o.c. come Lino Banfi al suo secondo  (il primo era stato lo scorso anno con “L’allenatore nel pallone”) ritorno al cinema dopo oltre vent’anni. Accanto a lui brilla (si fa per dire) la starlettina Victoria Silvested che lo accompagna al suo paese d’origine da cui partì come emigrante verso la Svezia molto tempo fa. Poi sarà la volta del tifoso sfegatato con la Fiorentina nel cuore (Massimo Ceccherini) che finisce a letto nientemeno che con la moglie (la spagnola Marisa Jara) del portiere del Real Madrid.

Lo zoom si sposta, poi, in quel di San Felice Circeo dove un uomo e una donna  aspettano i rispettivi coniugi che, intanto, giusto per non annoiarsi nella calura romana si abbandonano a una notte di sesso clandestino, mentre poco più in là, sul litorale di Ostia un papà divorziato e sfigatissimo (Enzo Salvi) deve vedersela (e non sa proprio in che modo) col figlio. Poi, altra giravolta dell’obiettivo, e siamo ad Ischia dove ci imbattiamo in una violinista sola, in realtà ennesima amante di turno di qualcuno e per l’ennesima volta interpretata da Anna Falchi; mentre, a Capri, la solita donna venuta dall’Est (Alena Seredova) ma qui ben messa moglie di un milionario seduce Biagio Izzo che si agita sotto mentite spoglie di gay. E, altro giro d’orizzonte, a Porto Rotondo l’attore fallito (anche voce narrante) con la faccia di Gigi Proietti si trova su un palcoscenico, per i soliti scherzi del caso, a sostituire l’attore di grido del momento.

Dove siamo, oltre che in un pugno di arcinote località balneari della Penisola? Siamo dentro un cinecocomero (come lo definisce la Brilli) ma anche al cinemelone (come preferisce chiamarlo Enrico Brignano), neonata creatura dei nostri fantasiosi commediografi fratelli che rispondono al nome di Carlo ed Enrico Vanzina. Gli stessi che, a suo tempo si inventarono il cine-panettone natalizio poi passato per mani ben più rozze, ma esploso come fenomeno di successo annuale. E puntuale. Come vorrebbero che diventasse questo appuntamento che da quest’anno si fissa verso fine giugno, per la precisione il 27, con i magnifici intenti di non lasciare tutta la desolata estate cinematografica nelle mani (anzi nelle fauci) di un pugno di blockbuster a stelle strisce.

Così, quest’anno, sarà “Un’estate al mare” a vedersela con Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo atteso a fine maggio, con Hulk in arrivo a giugno e con Batman a luglio. Non sappiamo quante delle centinaia di copie previste coglieranno nel segno, dati i gusti estivi degli italiani non avvezzi alle sale cinematografiche, tra l’altro ormai in città e in piena calura tra i pochi luoghi accoglienti e rinfrescanti, ma sappiamo che i nostri veterani fratelli della commedia italica hanno bellicosissimi intenti (“Prolungare la stagione  con il lancio dei blockbuster nei mesi deboli è stata un’idea delle major americane  e a noi è piaciuta. Dunque perché non farlo anche con un film italiano, dato che la gente va ormai in vacanza molto più tardi?”) e che la formula che tenteranno è, in realtà, quella di sempre. Orizzonti e location da urlo, ce la faranno?