• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Siviglia day #18

Giornata decisamente piovosa. Molto. Scrosci d’acqua intervallati da pioggerellina leggera. Appuntamento a alla fermata Jerez per poi proseguire verso l’Isola di Cartuja. Io, Michela e Giuseppe, un nostro collega.

Tra ombrelli da aprire e chiudere e giubbini e sciarpe da mettere e togliere, siamo giunti all’isola di Cartuja senza non pochi problemi. C’è molto da camminare e senza nemmeno un riparo abbiamo sfidato la pioggia nel vero senso della parola.

Tra palazzoni dell’Expo e uffici, abbiamo raggiunto il grande parco che circonda la certosa, il museo di Arte Contemporanea e le avenida.

Opere d’arte miste alle strutture storiche, una fusione gradevole e a volte molto d’impatto. La zona, poi, è piena di comiglioli di forni per ceramiche, lì si creavano delle bellissime mattonelle artigianali, e il tutto, con la pioggia ha assunto un profilo inaspettato.

Abbiamo anche pranzato al bar interno e fatto un giro nelle struture esterne, un po’ abbandonate, ma belle.

Nella struttura principale di Cartuja c’è anche il primo luogo di sepoltura di Cristoforo Colombo, spostato poi nella Cattedrale di Siviglia dopo 25 anni dalla morte.

D’impatto, dicevo, le mostre di arte contemporanea in corso. Molti i visitatori di questo luogo un po’ lontano dal centro (eravamo, in pratica, all’imboccatura dell’autostrada, proprio fuori Siviglia)

Al ritorno siamo arivati a Plaza de Armas, al vecchio terminal dei trasporti, riconvertito in piccolo centro con ristoranti, bar e negozi, molto “americaneggiante”. Carino, sicuramente da perlustrare dinuovo.

E poi via, di ritorno al mio alloggio, in un turbine di acqua che mi ha bagnata da capo a piedi, costringendomi ad accendere la stufa in camera per asciugare scarpe, pantaloni, calzini e giubbino. Autunno.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: