• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

Diario di un pendolare 34 – andata

image

Piovissimo. Non piove semplicemente, ma piove quella pioggia leggera ed impalpabile che ti bagna senza farsi sentire… almeno fino a che non sei bagnato da capo a piedi.
Giornata lunga oggi, come orari, ma molto propositiva, come del resto sono le giornate viste dal verso giusto e con il giusto piglio.
aliscafo incredibilmente pieno, con tanto di impermeabili ed ombrelli. I finestrini sono gia’ appannati, fuori fa effettivamente freddo rispetto all’interno caldo ed accogliente. Si va, si va verso la mattina che e’ iniziata gia’ da ore, quasi in un continuum con la sera precedente.
Avere la voglia di fare e di creare, e’ tra le cose piu’ belle che possa capitare.
Ci leggiamo al ritorno.

Annunci

Diario di un pendolare 33 – ritorno

image

Mattinata di studio, di correzioni, di tutto. E si rientra molto presto, per continuare sull’isola. La buona volontà c’é, i risultati stanno arrivando. A rilento, ma arrivano. Spero!

Diario di un pendolare 33 – andata

image

Lunedì, incredibilmente soleggiato. Clima mite, vedremo il mare. Mattinata easy, calma e tranquilla. Giornata spezzettata in tante aree. Basterà “cambiarsi il cappello” per esser pronti. E si procede.
Have a nice start.

Diario di un pendolare 32 – ritorno

image

Venerdì sera! It’s friday! e si rientra. le luci del tramonto su Napoli sono sempre meravigliose, peccato per il vetro opaco e salinizzato…
sara’ un lungo weekend fatto di taaaaaanto studio e lettura. Locke, a noi due.
Sì, Locke, quello di Lost.

Diario di un pendolare 32 – andata

image

Venerdì di partenze, di spostamenti e di mini viaggi. L’aliscafo si conferma pieno in questo primo giorno da weekend. E per ora il meteo é davvero clemente, a dispetto delle preannunciate piogge serali.
Passeggiare fino al porto é un piacere, si scoprono anche nuove “cose” come villa nunzia, finalmente restaurata e libera dalle impalcature.
Buon venerdì.

La certezza che genera incertezza

Chi non vive la situazione, crede che sia una invenzione del diretto interessato. Ma non è così. Il mondo evolve in maniera sempre più rapida e vorticosa, includendo ed escludendo questo o quell’elemento, rimescolando le carte in tavola e proponendo scenari sempre nuovi.

E’ un periodo di crisi, ok lo abbiamo ampiamente capito e vissuto (purtroppo), ma non si può avere uno stallo nascondendosi dietro questa scusa. C’è crisi, ma c’è anche tanta voglia di fare.

Non è retorica, lo si vede in ogni settore: i giovani hano sempre meno sbocchi. Un esempio: sempre più spesso mi trovo davanti una situazione standard: un giovane non trova lavoro di nessuna sorta, e a volte viene superato nelle selezioni da chi magari ha responsabilità altre, come una famiglia, figli e casa da mantenere. Ok per la prima volta, ok per la seconda… ma non può essere uno schema replicabile. Che colpa ne ha il giovane che, proprio perchè senza lavoro, non ha messo su casa e famiglia, e non lo potrà fare se non trova un lavoro che non trova perchè non ha questi “requisiti”, che non avrà mai perchè non lavora etc etc etc un circolo vizioso che potrebbe non finire mai.

Pur volendo mettersi in gioco, ci sono oggettive difficoltà, di ogni tipo. E’ stancante vedere idee ed energie ferme per motivi “altri”, perchè non si riesce ad ingranare o a mettere a sistema.

Per i miei interessi e le mie passioni entro in contatto con molte persone che provengono da “strati sociali”  sempre diversi. Ciò che vedo e che sento dire da determinate fasce d’età è proprio questo: c’è la volontà, ma non si riesce a far nulla.

E laurearsi diventa un traguardo ed un pensiero: un traguardo nella vita da studente, un pensiero perchè ora si è davvero nel mondo del lavoro e si deve cercare di trovare uno spazietto proprio da gestire e rivendicare minuto dopo minuto.

Una guerra, in cui non ci sono vincitori o vinti ben definiti. E’ sottile la differenza tra chi è in attesa di qualcosa e chi è stato bloccato nel fare qualcosa.

Nessuna visione apocalittica o negativa. Anzi, bisogna avere la forza di reagire, puntare i piedi, sbattere i pugni sul tavolo e farsi ascoltare.

2010-graduation-hire-meHIRE ME, ha scritto un ragazzo sul suo tocco di laurea…. assumimi… un sogno, una speranza per tutti, lavorare in un campo che si ama e che si conosce per studio e passione. O anche solo lavorare dignitosamente.

E’ difficile ma non impossibile.

E’ la certezza che genera incertezza.

E’ cercare di lasciare il segno in qualche modo.

E’ vincere un sistema,

E’ non farsi prendere dall’ansia, ma andare avanti conoscendo la situazione.

Se poi si ha la fortuna di condividere la propria passione con un amico che è cresciuto allo stesso tuo modo, tutto sembra più fattibile, ma è comunque tutto in salita.

Me ne rendo inevitabilmente conto guardando la società di oggi, guardando me nella società, proiettando i  miei progetti nel futuro. Non smetterò mai di dirlo, sono fortunata ad essere nella mia condizione, consapevole di non dovermi mai fermare, ma di continuare a correre.

Diario di un pendolare 31 – ritorno

image

si rientra presto, con gli obiettivi ben chiari. A Napoli spirava un vento maestoso, su in collina. ed anche al mare… mentre qui in aliscafo si sonnecchia, l’aria condizionata é fin troppo freddina e tutto procede. mare increspato. e anche oggi è andata