• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Isola da scrivere ed interpretare

IMG_20140520_121615La metafora dell’isola, la suggestione che tale luogo crea nelle menti di ognuno di noi non ha eguali.

Poeti, scrittori, narratori… tutti prima o poi parlano di isole, bolle, oasi, luoghi in cui ritrovare sé stessi, o dove riscoprire le cose fondamentali della propria vita.

Riflettere su questioni generali e su di sé.

Ma cosa accade se si vive su di un’isola?

Se il legame con una terra combattuta e divergente cresce sempre più col passare del tempo, legandoti a doppio filo a luoghi, persone e storia, cosa accade?

Beh, accade che si cerca di canalizzare le proprie passioni, applicare la propria creatività, sensibilità e fantasia all’isola, alle sue peculiarità. Il tutto per renderla ancor più unica e amata da una popolazione che cresce sempre più nel mito di un disprezzo e di una aridità di sentimenti verso quello che è un vero e proprio tesoro.

Spesso, troppo spesso, si venera lo straniero. La diffidenza verso il “locale” è forte sempre più forte. E’ vero. Non credevo di doverlo vivere in prima persona. Davvero. Per il mio vissuto, la mia storia, la mia famiglia, io all’isola sono legata, e cerco ogni giorno e ogni notte di dare il mio contributo allo sviluppo, recupero e “pensiero-pensante” della mia terra. Ma la vita è strana, ingestibile, incontrollabile.

E proprio come un’isola, ci si crea uno spazio in cui poter crescere e dimostrare giorno dopo giorno di valere, di avere dele idee realizzabili, di avere la volontà di collaborare a scatola chiusa per un fine comune.

Ci si propone, si attende, si continua a far crescere con cura il proprio mondo fatto di progetti Isola-centrici, perchè nei progetti che si scelgono di seguire si deve credere sempre. E’ un modo di vivere particolare, difficile. Ma, ad esempio, io altro non so fare.

Niente facciate, promozioni, spinte. Sono i risultati a dover parlare. E quando dall’esterno viene premiato un proprio progetto, la soddisfazione è tanta. Dare il proprio contributo attraverso la propria passione è la migliore ricompensa al mondo. Condividere la propria passione con gli amici di una vita e nuovi, lo è ancora di più.

L’incontrollabile bisogno di scrivere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: