• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

La condivisione del Sapere è Potere… e finalmente se ne sono accorti!

www.cine1.it

Italia pioniera

Nasce in Italia http://www.cine1.it, il primo sito europeo di video on demand gratuito in streaming su Internet. Sul sito si potra’ visionare gratis e legalmente un’ampia library contenente film, corti e documentari. Cine1 ha trovato molti investitori pubblicitari in Italia, paese scelto da Atlantic Pictures per il market test del progetto a livello europeo. Tra i film gia’ presenti sul sito Canone Inverso, Holy Smoke, Paura e delirio a Las Vegas, Gallo Cedrone.

Ecco cosa recita la sezione “Chi siamo”
Cerchi un modo facile, sicuro e totalmente legale per poter vedere gratis, anche in modalità full-scren film, documentari e cortometraggi sul tuo PC?
Bene, prova Cine1.it!
Con Cine1 potrai vedere ogni file video contenuto nella Library (costantemente aggiornata ed ampliata) senza nessun costo o abonamento, senza essere vincolato ad orari di palinsesto e senza nessuna periferica aggiuntiva.
Da provare assolutamente!!!!
Annunci

Ma stiamo scherzando???!!!

Ecco cosa riporta l’ansa di oggi per le allerte contro il caldo:

ROMA – Sole africano sull’Italia e cresce il numero di città assediate dall’ondata di calore: tra oggi, domani e dopodomani sono ben 11, secondo il Sistema d’allarme del Dipartimento della Protezione civile che monitora 26 centri urbani.

A toccare il livello 3 – quello più alto, che segnala un’ondata di calore in corso, cioé una situazione di caldo patologico che determina un aumento della mortalità nella popolazione – oggi domani e dopodomani sono Bolzano (con una temperatura percepita di 36 gradi), Brescia (35 gradi) e Verona (38 gradi); Civitavecchia raggiungerà il livello 3 dopodomani (temperatura record di 39 gradi), Firenze (35 gradi), Perugia, Rieti e Roma (36 gradi) domani e dopodomani; Torino, Milano (36 gradi) e Latina (37 gradi) dopodomani.

Altre città (Bologna, Frosinone, Genova, Reggio Calabria e Trieste) sono invece al livello 2, che indica temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio (anziani, bambini e soggetti con patologie cardiovascolari).

Bene… Napoli non è nemmeno menzionata… manco una provincia… ma diamine, io ieri sono stata a Napoli all’Università e il termometro segnava 38 gradi. Oggi a Ischia ci aggiriamo su quella cifra.

Possibile che non ci sia nulla come piano anti caldo? Anche qui stiamo “con l’afa alla gola”.

Assurdo anche che ogni volta che si fanno le previsioni del tempo la fascia che mi interessa è puntualmente saltata per parlare direttamente di Calabria e Sicilia.

Per non parlare poi dei servizi sul caldo e sui turisti, anziani e bambini che hanno caldo…. la mia zona sparisce miracolosamente dal google earth dei cronisti.

Possibile che della Campania interessi solo l’emergenza NU? (Che poi ieri almeno il centro era okkei)

E se mi gira la ciribiricoccola…. mah…

Cosa può la Scienza con la SCI maiuscola….

E dopo il meteo dalle nuvole dei dipinti….

L’eclissi totale di Sole descritta da Omero nel ventesimo libro dell’Odissea è realmente accaduta il 16 aprile 1178 a.C. La scoperta, che secondo gli esperti potrebbe aiutare anche a datare la caduta di Troia, si deve a due astronomi che hanno pubblicato il risultato sulla rivista dell’Accademia Americana delle Scienze, Pnas. Marcelo Magnasco, dell’americana Rockefeller University e Constantino Baikouzis, dell’osservatorio argentino di La Plata, hanno setacciato i testi omerici alla ricerca di riferimenti astronomici da corroborare con prove scientifiche. Hanno identificato così quattro descrizioni dettagliate di eventi celesti che compaiono dell’Odissea prima, durante e dopo la strage dei proci compiuta da Ulisse. Eventi che si riferiscono a posizioni di costellazioni e pianeti nel cielo e che culminano con l’eclissi di Sole che accompagna la discesa nell’Ade dei Proci. I calcoli degli astronomi hanno dimostrato che quelli che potrebbero sembrare ‘ambientazioni poetiche’ sono riferimenti astronomici precisi che si sono susseguiti con la stessa cadenza descritta da Omero a cavallo di un’eclissi totale di Sole che avvenne il 16 aprile 1178 a.C.