• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

Ischia al Milionario di Gerry Scotti

gerry1.jpgAnche se scelta, la bella isola verde, non ha portato fortuna alla concorrente

La domanda recitava: Quale di queste isole italiane è più grande?

E le alternative erano: Lipari, Ischia, Asinara, Capri

La concorrente dopo aver fatto il “gioco dei 4 cantoni” ha scelto di accendere l’opzione Ischia… che purtroppo era la risposta sbagliata. Infatti la più estesa è l’Asinara.

La concorrente è andata a casa con 3.000 euro (buttali via) e si è parlato un po’ della mia isoletta… cosa vuoi di più da una domenica di mezza stagione????

Beh, una cosa ci sarebbe… dico solo…. forza Napoli!!!

Annunci

I migliori giornali d’America parlano di Ischia grazie al Magazine Travel+Leisure

Crisi….Crisi….Crisi…. Basta accendere un secondo la tv e subito si sente parlare di crisi del settore turistico in Italia.

Troppe foto e filmati di cassonetti straripanti “sono state messe in giro” e hanno finito col sovrapporsi alle bellezze della nostra terra.

Ma per fortuna qui sulla mia bella isola verde (parlo ovviamente di Ischia) questo problemone munnezza non c’è, anzi è partita una funzionalissima raccolta differenziata “da far invidia a Principi Reali”.

E, sempre per fortuna, la promozione turistica va a gonfie vele (anche se gli albergatori stanno sempre a lamentarsi 🙂 ).

Ad esempio oggi surfing in Internet ho trovato il sito del Winston-Salem Journal, il quotidiamo del Nord Ovest della Carolina, che in un articolo intitolato: Il Magazine, travel and leisure, elenca le spiaggie più abordabili vicine e lontane cita, in paragone con la vicina (per loro che sono in America) Hawaii, anche il bellissimo Hotel La Baia di Ischia.

Tra parentesi sono anche riportati i prezzi… Hawaii 98 dollari a notte contro i 183 dollari a notte di Ischia, ma al nome della nostra isola è anche legato tutto il seguito wellness che deriva dalla natura vulcanica e termale.

Ecco cosa riporta l’articolo:

Hotel della Baia
Italy

Price: $183WHAT IT’S LIKE: On the volcanic island of Ischia—famous for its hot springs and therapeutic mud—and outside the small town of Lacco Ameno, sits the Hotel della Baia, a chic, secluded, 25-room inn. The outdoor bar is surrounded by bougainvillea and lime trees, and the garden terraces off the first-floor rooms overlook both San Montano Bay and a private sandy beach. Negombo Park, across the street, has 14 outdoor geothermal pools of varying sizes and temperatures, all scattered over a rocky hillside.WHAT TO DO: Visit the Museo Archeologico di Pithecusae (Corso Angelo Rizzoli; 39-081/900-356; pithecusae.it), in Lacco Ameno. The museum houses ancient artifacts, including the Coppa di Nestore (mentioned in Homer’s Iliad), from the ancient Greek settlement of Pithecusae. —Hannah Wallace.travel+leisure

E grazie al Magazine Travel + Leisure di Ischia stanno parlando, oltre al Winsotn Salem Journal, anche The Columbus Dispatch, Texarkana Gazzette, Slam Sports, USA Today, Pittsburg Post-Gazzette, The World

Povero Piccolo Robotino

Il Robot Dextre soffre terribilmente il freddo

Ansa – E’ un grande apparecchio con inquietanti braccia meccaniche e gli astronauti della Nasa, scherzando, giorni fa lo paragonavano a una minacciosa creatura in stile Frankenstein. Ma Dextre, il primo robot con movimenti ‘umani’ sulla Stazione spaziale, si è rivelato in realtà bisognoso di aiuto e calore: un problema tecnico gli impedisce di riscaldarsi e le sue articolazioni sono in pericolo. Lo shuttle Endeavour ha portato in orbita il robot costruito dal Canada e due astronauti, nel corso di una prima passeggiata spaziale durata sette ore, lo hanno assemblato mettendo insieme nove pezzi e hanno cominciato a installarlo sulla base orbitante da un miliardo di dollari. Quando sarà a regime, dopo altre due passeggiate previste nei prossimi giorni, Dextre opererà in cima al lungo braccio meccanico di cui già dispone la stazione Iss e dovrebbe compiere operazioni all’esterno, che fino ad oggi richiedono l’intervento di astronauti.