• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI

Evento Padre Pio

Alcune parti della salma appaiono ben conservate… ma non c’è traccia delle stigmate

La bara contenente le spoglie di padre Pio è stata aperta nella notte tra domenica e lunedì nel santuario di San Giovanni Rotondo. Il vescovo delegato dalla santa Sede alle opere e al santuario di padre Pio, mons. D’Ambrosio, ha fatto sapere che alcune parti della salma appaiono ben conservate. Centinaia di fedeli hanno atteso in preghiera l’evento. Il 24 aprile ci sara l’ostensione. “Non c’è nessun segno delle stimmate”, ha spiegato monsignor D’Ambrosio.

La prima conferma indiretta dell’apertura della tomba era stata data venti minuti dopo la mezzanotte da un frate cappuccino del convento, padre Fulgenzio. Il frate, uscendo dall’ingresso della foresteria e passando lungo un corridoio transennato circondato da fedeli e giornalisti, aveva detto “E’ quasi intatto”. La tomba del santo era stata aperta per la ricognizione canonica. Il vescovo D’Ambrosio ha ventilato la possibilità di una visita di Benedetto XVI al santuario.

 C’erano circa 200 persone alla cerimonia di apertura della tomba di Padre Pio. Presenti anche tutti i figli dell’unica nipote vivente: Maria Giuseppa, Alfonso, Rachele, Orazio, Maria Pia, Tarcisia, Michele e Pio e l’esperto del vaticano Gabrielli. E non poteva mancare all’evento anche Matteo Pio Colella, il ragazzo di San Giovanni Rotondo colpito da una sindrome multiorgano scatenata da una meningite, la cui guarigione, ritenuta scientificamente inspiegabile, è stata considerata un vero e proprio miracolo.

Ora si passerà alle procedure per una buona conservazione e eper consentirne l’esposizione.

Sino al 24 aprile, anche per consentire il completamento delle misure di sicurezza per l’accesso dei fedeli, che si presume saranno assai numerosi, la cripta dovrebbe restare chiusa. Per le visite dei fedeli, pur non essendo obbligatorio prenotarsi, è stato istituito un numero telefonico (0882.417500) per garantire a chi chiamerà la certezza del giorno e dell’ora di accesso alla cripta. Per i non prenotati ci sarà un ingresso a parte, dove si farà la fila per entrare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: