• Per contattarmi

    Per contattare l'autrice di questo Slurmissimo blog vi basta lasciare un post in bacheca :-) grunkalunka.jpg Ps. Lasciate i cesti doni all'ingresso saranno ritirati da GrunkaLunka
  • Homer Philosofy

    crossover_homer_bender_th.jpg
  • Lo squalo – Spielberg’s Jaws

    royscheider.jpg
  • Gonzo Reporter – My favourite Muppet

    Gonzo Reporter
  • O SSAJE COMM FA O CORE

    Tu stiv 'nziem a nat, je te guardajie/ e primma e da 'o tiemp all'uocchie pe sa nnammurà/ già s'era fatt annanz o core: "A ME, A ME!" .../ o ssaje comm fa o' core quann s'é nnammurat!/ Tu stiv nziem a mme, je te guardav e me ricev:/ "Ma comm sarrà succiess, ch'è frnut? Ma io nun m'arrend, ci voglio pruvà!"/ pò se facette annanze o core e me ricette: "vuò pruvà? E pruov, je me ne vac..."/ o ssaje comm fa o core quann s'è sbagliat...! MASSIMO TROISI
  • Annunci

Nel discorso di Berlusconi

Un’osservazione estemporanea su un passo riportato dal Tg2 delle 13.00 di oggi domenica 2 marzo del discorso di Berlusconi alle masse.

Berlusconi ha detto: ” […] Siamo dei pazzi a voler governare un’Italia così, ma lo faremo per voi […]”

Ma non vi è familiare come discorso??? Sì, è proprio il discorso che Platone fa dire al Tiranno nella sua celebre opera “La Repubblica“, il tiranno che germoglia dal capo del popolo e da cane da guardia si trasforma in lupo (lykos) allelofago che ridurrà gli uomini democratici in schiavitù.

Ma chi ha scritto sto discorso al Berlusca? (si ostina a dire che parla a braccio ma non è vero).

Comunque è una similitudine che davvero fa pensare e che balza subito agli occhi.

Mah… chissà quante teste saranno cadute… se il suo team se ne è accorto della gaffe…

Annunci

Il canone Rai.. io già lo odio poi si comportano così!!!

Cellulari  e Pc nel mirino

Sono ancora incredula per quello che ho letto
“Chiunque detenga uno o più apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è obbligato al pagamento del canone di abbonamento, giusta le norme di cui al presente decreto. La presenza di un impianto aereo atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche o di un dispositivo idoneo a sostituire l’impianto aereo, ovvero di linee interne per il funzionamento di apparecchi radioelettrici, fa presumere la detenzione o l’utenza di un apparecchio radioricevente.” Questo quanto previsto dal Regio decreto-legge 21.02.1938, n. 246 (G.U. 05.04.38, n. 78) – Decreto convertito in legge 04.06.38, n. 880 (G.U. 05.07.38, n. 150).
Certo è che la legge in questione appare assolutamente anacronistica vista l’evoluzione delle tecnologie in atto negli ultimi 30 anni. Rientrerebbero nel canone, secondo quanto previsto in termini generalissimi dal regio decreto, oltre alle tv, anche videoregistratori, modem, navigatori satellitari, videocamere, fotocamere digitali e videocitofoni, oltre ai chiacchieratissimi computer, purchè dotati di scheda video (vale a dire praticamente tutti!).
La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso però è stata versata a Torino, dove numerosi solleciti del SAT (Servizio abbonamenti televisivi) sono stati recapitati nelle abitazioni di quanti, pur avendo disdetto l’abbonamento, erano in possesso di un “apparecchio atto alla captazione” delle frequenze raio-televisive, ossia computer e viedofonini. Missive dai toni perentori minacciano ormai da qualche mese gli utenti con paventati blocchi amministrativi delle auto e pignoramenti.
Non tutti i computer però sarebbero soggetti al pagamento del canone, secondo la lettera di sollecito di pagamento inviata negli ultimi mesi del 2007.  Stralciato infatti dalla consueta missiva di sollecito il riferimento ai computer riguarderebbe solo gli stranieri.
Leggendo infatti la lettera inviata, si nota che le parole “personal computer” sono sparite (rimangono invece i decoder digitali e altri apparecchi multimediali). Controllando bene sul retro della lettera, ricompare a chiare lettere l’invito ai detentori di un computer a pagare il canone in lingua inglese, francese, araba e cinese.
Che spetti solo ai computer stranieri in transito in Italia, a tutti i computer del Bel Paese o a nessuno di questi pagare il balzello non è dato saperlo, stando alle contraddittorie affermazioni rilasciate dallo stesso ufficio abbonamenti.
“Il canone televisivo – si giustifica la RAI – è una tassa che viene pagata allo Stato in base alla legge e che lo Stato poi riversa alla rai grazie al contratto di servizio. Le lettere che ingiungono di pagare il canone sono infatti firmate dal Sat (sportello abbonamenti tv) che dipende dal ministero dell’economia”.
Ma raccontatelo ad un altro!!

Uccidi un grissino e vince Di Tonno

E dopo undici anni dai Jalisse un’altra meteora vince SanRemo

così tenero che si spacca con un grissinoE’ incredibile constatare come sia distante SanRemo dall’Italia… beh, su internet i vari blog riportavano il ronostico della vittoria di Lola Ponce e Giò di Tonno, quindi non mi spiego tutto questo susseguirsi di post misti a stupore e incredulità.

Io concordo con la Mariolina Simone che ha detot che questo pezzo è bello ma non sarà richesto in radio… ma vi ricordate la prima sera che hanno cantato stì due le parole non si capivano affatto né la parte maschile né quella femminile?

Ma andiamo oltre. La “Simil Elisa” L’Aura non compare nemmeno tra le prime 10 e potrebe anche starci, ma dove lo hano visto Cutugno al quarto? E Max Gazzè con quella sua canzone sulla linea telefonica in stile spot “Aldo Ramones” dove è andato a finire? I miei preferiti Cammariere e Bennato almeno sono nella top ten, ma cavolo lontaissimi dal podio!

Meneguzzi poi, buono solo per la settimana del festival (voci metropolitane dicono che poi scade e va ricostruito) che ci fa al sesto? Con l’apetura del televoto verso i telefonini io credevo in un boom di voti per i Finley, i cecchettiani beneamini dei giovani che avrebbero potuto dilapidare le paghette in televoti, ed invece sono solo quinti…

Non ci capirò mai niente sulle classifiche di SanRemo.

Ma qualcuno ha spiegato a Fabrizio Moro che l’anno scorso ha visto pechè aveva un testo sulla mafia e ora con “amore fa rima con cuore” no poteva pretendere la luna? (anche qui il terzo posto è un mistero per me).

La Tatangelo truccata come una Klingon (ma chi cavolo è invidioso della sua relazione?!!?!) è no commet con il 10regalato da Emilio Fede… lo stesso Fede che poi ha dato 8 politico al mondo intero… ma sentite questa parodia dei fratelli sberlecchio io sto ridendo da 10minuti :oD

… e qui torna il discorso sulla qualità della giuria di qualità…. ma che c’azzeccano conduttori, modelle, ballerine, opinionisti? Forse l’unico che c’entrava era Boncompagni…

Ma poi sono tutti undicesimi???? e l’ultimo chi è??? voglio saperlo!!! 

Cmq ho trovato il festival molto più leggero delle altre edizioni, ho visto quasi tutte le serate per intero.

Un plauso va alla rai che con il servizio on line di www.rai.tv ha permesso a tutti di vedere il festival (era pure ora di aprirsi all’ on-web).

Su internet gira voce che il prossimo anno sarà Carlo Conti a condurre SanRemo… io spero in Elio e le Storie Tese, davvero eccezionali nel DopoFestival e simpaticissimi.

Intanto accendiamo la radio e vediamo ancora una volta se la classifica del festival è smentita…

Io sento molto la Bertè sulle frequenze radio… però anche i Frank Head spopoleranno assieme a Cammariere e BEnnato (ecco mi sono sbilanciata e ora farò la figuraccia…).

 Ps. nella song di Gazzé c’è un passo davvero carino…

Chiuderò la curva dell’arcobaleno
per immaginarlo come la tua corona,
e con la riga dell’orizzonte in cielo
ci farò un bracciale di regina…
ma se solo potessi un giorno
vendere il mondo intero
in cambio del tuo amore vero!
Sai, qualcosa tipo “cielo in una stanza”
è quello che ho provato prima in tua
presenza…
dicono che gli angeli amano in silenzio,
ed io nel tuo mi sono disperatamente perso.